Quantcast

Martedì prima “Giornata della Memoria Lametina delle vittime innocenti di ‘ndrangheta”

Il 24 maggio di ogni anno la città di Lamezia Terme ricorderà tutte le vittime innocenti della criminalità organizzata e della ‘ndrangheta in particolare

Più informazioni su

Il 24 maggio di ogni anno la città di Lamezia Terme ricorderà tutte le vittime innocenti della criminalità organizzata e della ‘ndrangheta in particolare. Il Consiglio Comunale ha infatti accolto ed approvato all’unanimità la mozione, su proposta dell’Associazione Antiracket Lamezia Onlus (ALA), della Fondazione Trame e di A.G.E.S.C.I. Zona Reventino, con il sostegno di ARCI Servizio Civile, della Parrocchia del Carmine di Lamezia, del Masci zona Reventino e dell’Associazione Comunità Progetto Sud.

La data scelta coincide infatti con l’anniversario del tragico attentato mafioso del 24 maggio 1991 in cui persero la vita, a Lamezia Terme, due operatori ecologici al servizio della città, Francesco Tramonte e Pasquale Cristiano: un massacro senza precedenti in Calabria, che si consumò nel silenzio delle prime ore del giorno e che non ha ancora ottenuto verità giudiziaria.

La data simbolica del 24 maggio intende ricordare alla città le tante vittime innocenti che meritano di essere ricordate con lo scopo di rinnovare e costruire una memoria storica locale condivisa in difesa delle istituzioni democratiche e agire sulle nuove generazioni.

La prima “Giornata della Memoria Lametina delle vittime innocenti di ‘ndrangheta”, organizzata sotto il patrocinio del Comune di Lamezia Terme assieme alla Presidenza del Consiglio Comunale, si terrà presso il quartiere Miraglia di Sambiase alle 10 di martedì. Saranno presenti le autorità civili e militari, e verrà deposta una corona di fiori sotto la lapide che ricorda il luogo della strage.

Più informazioni su