Quantcast

Tre mattonelle saltate ed un corrimano in legno consunto emergenza in vista della tredicina secondo Piccioni

Si chiedono interventi di manutenzione anche sulla sede stradale e le scale che portano al santuario in vista delle festività religiose

Più informazioni su

Secondo Rosario Piccioni, consigliere comunale di Lamezia Bene Comune, «da quasi una settimana, nonostante le ripetute segnalazioni di cittadini e dell’associazione “Italia Nostra”, i cittadini della zona ponte di Sant’Antonio “convivono” ogni giorno con una vera e propria fogna a cielo aperto», anche se in realtà il disservizio era isolato e non più presente, reputando che «alla vigilia dell’inizio della tradizionale Tredicina e dei festeggiamenti in onore di Sant’Antonio, che vedranno centinaia di persone raggiungere il santuario a piedi, ci preoccupa poi la situazione di tutta la zona, dall’asfalto della strada ai sampietrini rattoppati come sempre alla “meno peggio” alla situazione delle scale che portano al santuario».

Si dice preoccupati in merito alla «passerella di legno che probabilmente non è oggetto di manutenzione da anni. Le doghe e il corrimano in legno sono ormai usurati e in condizioni fatiscenti. È urgente intervenire sul punto di inizio della passerella (lato via ponte Sant’Antonio), dove 3 mattonelle del marciapiede “saltate” determinano un dislivello con il concreto rischio di inciampare e cadere, soprattutto per le persone più anziane e le carrozzine».

Si ci appella «all’amministrazione comunale e alla Lamezia Multiservizi perché al più presto si ripristini una condizione di normalità in tutta quella zona, compresa Via Indipendenza e la salita che porta al santuario, con priorità alla risoluzione della fogna e della passerella di legno, visto l’alto afflusso di cittadini previsto già nei prossimi giorni».

Generico maggio 2022

Più informazioni su