Quantcast

Anche le comunità Masci si aggiungono ai favorevoli alla richiesta di un centro Covid nell’ospedale lametino

Una proposta che però non trova la condivisione dell'Asp di Catanzaro, che invece ad oggi sta puntando sulle strutture del capoluogo delle altre aziende

Più informazioni su

Mentre le istituzioni preposte fanno i sopralluoghi a Catanzaro, anche le Comunità Masci (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani) di Lamezia Terme aderiscono all’appello rivolto da Cesare Perri ai vertici istituzionali della regione per l’istituzione di un centro regionale covid nell’area del presidio ospedaliero di Lamezia Terme, dove al momento ci sono solo alcuni posti di screening.

«È una proposta che appare ispirata al bene comune, ragionevole, sensata ed anche economicamente sostenibile, ove si pensi che consentirebbe di riutilizzare a vantaggio dell’intera regione un bene pubblico attualmente sottoutilizzato», sostengono gli scout, «è una proposta che guarda al presente, ma si proietta già nel futuro. Può rappresentare un primo segnale della riorganizzazione, resa ormai inderogabile dall’emergenza covid, dell’intero sistema sanitario regionale, da troppo tempo mortificato da scelte in cui l’attenzione ossessiva all’aspetto “aziendale” ha snaturato sempre più l’aspetto sanitario».

Una proposta che però non trova la condivisione dell’Asp di Catanzaro, che invece ad oggi sta puntando sulle strutture del capoluogo delle altre aziende.

Più informazioni su