Quantcast

L’Asp di Catanzaro stabilizza 7 infermieri e 3 oss, altri 3 mesi di contratto per i 6 fisiatri del polo integrato con l’Inail

Per i medici specializzati in medicina fisica e riabilitazione il contratto era scaduto però il 15 giugno

Più informazioni su

Stabilizzazioni e nuovo rinnovo di alcuni contratti per quanto riguarda l’ambito sanitario gestito dall’Asp di Catanzaro dopo l’approvazione del nuovo piano triennale del fabbisogno che di fatto prevede più pensionamenti che nuovi innesti.

Con deliberazione della terna commissariale che guida l’Asp di Catanzaro era arrivata il 5 maggio la stabilizzazione per 19 persone (12 infermieri e 7 oss) tra i dipendenti che avevano maturato 3 anni di servizio continuativo ma precario al 31 dicembre 2019. Bocciate invece le richieste degli altri 43 candidati che avevano presentato istanza all’avviso pubblico comparso online dal 2 al 17 marzo a cui avevano risposto in 62 (4 dirigenti medici, 29 infermieri, 1 ostetrica, 1 tecnico sanitaro di radiologia medica, 9 oss, 18 medici convenzionati).

Oggi viene ufficializzato però il passaggio ad un contratto a tempo indeterminato solo per 7 infermieri e 3 oss, mentre solo una proroga di 3 mesi per 6 dirigenti medici specializzati in medicina fisica e riabilitazione assegnati al polo integrato Asp/Inail, il cui contratto era scaduto però il 15 giugno.

Passata l’estate, nei piani deliberati dall’Asp, si dovrebbero coprire i posti con una procedura concorsuale autorizzata il 6 novembre 2017 ma ad oggi non completata.

Più informazioni su