Quantcast

Continuano a crescere i numeri del contagio nel lametino, coinvolti anche organi di indirizzo politico

A Maida colpita un assessore e la sua famiglia, con 12 casi attivi. A Lamezia Terme si va verso quota 100

Più informazioni su

Continuano a crescere i numeri del contagio nel lametino comunicati dai vari sindaci chiamati ad emettere le ordinanze di quarantena ed atti conseguenziali.

Salvatore Paone ufficializza altri 5 casi positivi nella frazione di Vena di Maida, tra i quali l’assessore e delegato sindaco di Vena Sabrina Fiumara e altri 4 suoi familiari.

«L’assessore è in quarantena fiduciaria già da giovedì scorso. In via precauzionale anche gli amministratori che hanno avuto un contatto stretto con l’assessore hanno effettuato i tamponi, risultati tutti negativi», spiega il primo cittadino di Maida, «è già iniziato da parte del dipartimento di prevenzione il lavoro di tracciamento dei contatti diretti avuti dai positivi nei giorni precedenti il tampone. Inoltre ho chiesto al dipartimento di programmare al più presto uno screening sui bambini delle scuole dell’infanzia di Maida e di Vena. Appena avremo il quadro completo dei tracciamenti daremo ulteriori informazioni».

Ad oggi il numero sul territorio comunale di soggetti positivi al Covid-19 è di 12 persone. «A tutti loro va la più totale vicinanza mia, dell’amministrazione comunale e credo di poter dire dell’intera comunità», conclude Paone, «è il momento della solidarietà, di sostenere moralmente i nostri concittadini; contemporaneamente è necessario mantenere la calma e rendersi conto che diventa fondamentale la responsabilità di tutti nel seguire le basilari regole di contrasto al nemico invisibile».

Comunicati oggi dall’Asp di Catanzaro al Comune di Lamezia Terme 8 nuovi casi di positività, posti tutti in isolamento domiciliare; 2 di essi appartengono al medesimo nucleo familiare e 3 di essi appartengono ad altro nucleo familiare.

Al momento, dalle comunicazioni ufficiali ricevute dal Comune, in Città si hanno, quindi, 98 attualmente positivi, di cui 2 ricoveri e 96 isolamenti domiciliari.

Più informazioni su