L’Asp di Catanzaro pubblica l’avviso per recepire personale fino al 31 gennaio tra tempo determinato e liberi professionisti

Approvata anche la graduatoria dei 64 infermieri con collaborazione coordinata e continuativa nelle scuole della provincia

Più informazioni su

Alla vigilia del primo giorno di zona rossa per la Calabria, sull’albo pretorio dell’Asp di Catanzaro vengono pubblicati gli atti di martedì con cui la terna commissariale che guida l’azienda cerca nuovo personale fino al 31 gennaio per affrontare la pandemia da Covid-19.

In premessa si citano vari passaggi e le date in queste ore oggetto del contendere tra i fronti politici su chi doveva fare cosa tra commissario Cotticelli e Regione: i vari decreti ministeriali tra prima e seconda ondata, con in mezzo il prolungamento dello stato di emergenza al 31 gennaio; il decreto del commissario ad acta del 22 luglio che ha approvato il piano di potenziamento e riorganizzazione della rete di assistenza territoriale; l’integrazione dello stesso avvenuta il 27 ottobre che integrato l’impatto economico previsto e dato gli atti di indirizzo alle aziende sanitarie.

Settimana scorsa così la commissione straordinaria ha dato la propria autorizzazione tra nuovi ingressi a tempo determinato e la possibilità di prolungare l’orario per il personale già in servizio a tempo indeterminato.

Lunedì si è dato il via alla ricognizione di quanto previsto, con i dipendenti già contrattualizzati che non hanno aderito all’ipotesi di prolungare il proprio orario di attività, delineando varie vie per le diverse figure professionali richieste: avviso pubblico straordinario per le figure specialistiche, ove non esistano graduatorie valide in Calabria da cui attingere; graduatorie concorsuali già esistenti nelle varie aziende sanitarie e di quella attuale per i 64 professionisti da inquadrare con collaborazione coordinata e continuativa nelle scuole della provincia (approvata la graduatoria che vede 513 domande giunte a Catanzaro); graduatorie esistenti in Calabria per gli operatori socio sanitari; operatore tecnici disinfettore tramite il centro per l’impiego.

In tutti i vari avvisi la valutazione delle domande dovrebbe avvenire nell’arco di una settimana, dati i tempi stretti di messa in ruolo. La tabella riepilogativa prevede per il potenziamento dell’assistenza domiciliare integrata di assumere a tempo determinato dal 16 novembre al 31 gennaio:

  • 9 medici cardioligi
  • 9 medici cure palliative
  • 7 medici geriatri
  • 10 medici infettivologi
  • 9 medici medicina interna
  • 3 medici oncologi
  • 3 medici pediatri
  • 10 medici pneumologi
  • 9 medici rianimatori
  • 6 medici neuropsichiatria infantile
  • 7 tecnici riabilitazione psichiatrica (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 24 oss
  • 4 operatori professionali per le attività di sanificazione e disinfezione di ambienti ed automezzi (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 56 infermieri (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 4 assistenti sociali (24 ore a settimana per 11 settimane)
  • 13 medici 118

Per quanto riguarda il personale sanitario con contratto di libero professionista previsti

  • 8 medici cardioligi (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 2 medici cure palliative (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 6 medici geriatri (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 8 medici infettivologi (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 6 medici medicina interna (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 3 medici oncologi (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 2 medici pediatri (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 14 medici pneumologi (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 9 medici rianimatori (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 2 medici neuropsichiatria infantile (38 ore a settimana per 11 settimane)
  • 7 tecnici riabilitazione psichiatrica (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 24 oss
  • 4 operatori professionali per le attività di sanificazione e disinfezione di ambienti ed automezzi (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 56 infermieri (35 ore a settimana per 11 settimane)
  • 4 assistenti sociali (24 ore a settimana per 11 settimane)
  • 9 medici 118 (35 ore a settimana per 11 settimane)

Le Unità Speciali di Continuità Assistenziale dovrebbero invece contare su 3 specialisti a 38 ore per ogni branca coinvolta (cardiologia, infettivologia, internisti, geriatria, pneumologia)

Più informazioni su