Quantcast

Nuovo ordine di reagenti per processare i tamponi a Lamezia Terme, adeguamenti per i 118 di Falerna e Maida

Dopo che il 6 agosto i carabinieri del Nas avevano riscontrato criticità presso la postazione 118 di Isca sullo Ionio

Più informazioni su

Ordine sul Mepa da 204.871,68 euro da parte dell’Asp di Catanzaro per rimpinguare le scorte necessarie al laboratorio di patologia clinica dell’ospedale di Lamezia Terme per processare i tamponi in ottica Covid.

Nell’ordine di acquisto compaiono quindi i reagenti necessari, ovvero 7488 Sars-Cov-2 Elite Mgb Kit, altrettanti MagaBio plus Virus Dna/Rna Purification Kit, ed anche lo stesso numero di pacchi da 8-strip Tip for Npa-32 Purification System use 2 Lot. Rimane però il problema del personale, visto che l’Asp ricercava 1 dirigente Biologo e 2 tecnici di laboratorio biomedico, ottenendo solo il primo attingendo dalla graduatoria concorsuale dell’ASP di Crotone.

Passando invece all’ambito strutturale, dopo che il 6 agosto i carabinieri del Nas avevano riscontrato criticità presso la postazione 118 di Isca sullo Ionio, la stessa azienda sanitaria provinciale ha poi verificato tutte le postazioni esistenti in provincia, valutando necessari interventi per un costo complessivo di 150.000 euro iva esclusa.

Nelle 10 postazioni attenzionate figurano anche quelle di Maida e Falerna, per un totale di 170.150 euro come impegna spesa.

Più informazioni su