Quantcast

Tra file per le 4 postazioni, prima giornata di vaccinazioni per il personale sanitario dell’ospedale lametino foto

Con 195 fiale, tra prima e seconda dose, 585 dipendenti vaccinabili, ma il totale dell'ospedale è maggiore.

Più informazioni su

Prima fila per compilare il consenso informato, seconda per attendere il proprio turno, poi controllo della temperatura ed infine ultimo step nella stanza allestita nel punto prelevi: è iniziata così la prima giornata di vaccinazioni contro il Covid-19 per il personale sanitario dell’ospedale Giovanni Paolo II.

Le 195 fiale trasportate ieri da Catanzaro a Lamezia Terme consentiranno di immunizzare, tra prima e seconda dose, 585 dipendenti divisi in turni (4 le postazioni a disposizione), anche se solo per l’ospedale i dipendenti sono 736, cui aggiungere poi i 130 del distretto, e le altre divisioni afferenti il lametino.

Serviranno così i “prossimi ordini” per completare l’elenco di tutto il personale (si è iniziato convocato quelli in servizio in aree più a rischio come lo stesso reparto Covid, pronto soccorso, oncologia, etc), con attività simili da avviare anche a Soverato e Soveria Mannelli per quanto riguarda l’Asp di Catanzaro.

Per il resto della popolazione serviranno i nuovi vaccini, quindi non prima dei prossimi mesi, mentre d’urgenza rimane la soluzione della vicenda dei tamponi da processare: affidato semestralmente il fitto di un macchinario da 400 tamponi al giorno, bisogna ritrovare il personale per fare funzionare il tutto.

Ex microbiologia senza personale, l’Asp procede ad assumere 2 biologi per non fermare il processamento dei tamponi

Più informazioni su