Quantcast

Sale di 119 unità (totale 3709), con 536 dosi iniettate (totale 9693), il numero di vaccinati dall’Asp di Catanzaro

Previste circa 1500 dosi nella prima settimana per i pazienti ultraottantenni a cura dei medici di medicina generale da sabato

Più informazioni su

Comincia a prendere un ritmo più sostenuto la campagna vaccinale per il Covid-19 da parte dell’Asp di Catanzaro, con numeri che non contano le persone assistite dai due ospedali di Catanzaro.

In 24 ore il numero di persone cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di richiamo sale di 119 unità (totale 3709), con 536 dosi iniettate (totale 9693), ed oggi è iniziata anche la seconda fase riguardante gli appartenenti alle forze dell’ordine, cui sarà somministrato il vaccino AstraZeneca.

La campagna vaccinale anticovid per i pazienti ultraottantenni a cura dei medici di medicina generale inizierà da sabato e saranno somministrati complessivamente in tutte le Unità Complesse di Cure Primarie circa 1500 dosi nella prima settimana, compatibilmente con la disponibilità dei vaccini che sarà assicurata dall’Asp di Catanzaro.

E’ quanto prevede l’accordo siglato questa mattina tra l’Asp di Catanzaro e i medici di medicina generale. Alla riunione, oltre al prefetto Luisa Latella e ai vertici dell’Asp, hanno preso parte i rappresentanti della Fimmg, dello Snami e di Intesa Sindacale.

L’accordo prevede di avviare una prima fase della campagna vaccinale rivolta ai pazienti ultra-ottantenni, assistiti presso le Uccp, che cureranno anche l’eventuale vaccinazione domiciliare. Le Unità complesse di cura primaria (Uccp), tramite il coordinatore dei medici di medicina generale, forniranno al Dipartimento di Prevenzione Asp di Catanzaro gli elenchi dei pazienti che saranno vaccinati 48 ore prima della seduta vaccinale. La farmacia nell’ospedale lametino dell’Asp, su comunicazione del Dipartimento di Prevenzione, allestirà il confezionamento del quantitativo necessario dei vaccini.

In questa prima fase la consegna dei vaccini presso le sedi Uccp, unitamente ai kit necessari alla somministrazione, sarà curata dall’Asp di Catanzaro per il tramite della farmacia nell’ospedale lametino.

Le unità di Lamezia Terme, San Pietro a Maida e Decollatura-Conflenti somministreranno il vaccino Pfizer, che sarà consegnato da diluire; pertanto si prevede di effettuare presso la farmacia ospedaliera una breve formazione, rivolta al personale sanitario afferente alla Uccp che utilizzeranno tale vaccino, che sarà effettuato immediatamente.

Ogni unità comunicherà alla farmacia il fabbisogno di Dpi e farmaci per l’emergenza necessari ad assicurare il ciclo vaccinale, che saranno ritirati presso le farmacie territoriali.

Ad ogni medico di medicina generale saranno consegnate, tramite il Dipartimento di Prevenzione, le credenziali di accesso al portale di vaccinazione, che fornisce il competente ufficio del Dipartimento della Salute della Regione Calabria.

La documentazione amministrativa relativa alla vaccinazione sarà custodita dai medici che hanno effettuato la vaccinazione. I medici di medicina generale forniranno al Dipartimento di Prevenzione gli elenchi dei pazienti fragili da sottoporre a vaccinazione, individuati secondo le indicazioni del Ministero della Salute. Per la parte economica l’intesa fa riferimento agli accordi nazionali e regionali già stipulati.

Più informazioni su