Quantcast

Su 90 incarichi vacanti di continuità assistenziale calcolati dall’Asp di Catanzaro 32 nel distretto lametino

Sono 11 le postazioni che necessiterebbero di personale per le ex guardie mediche

Dopo il pronunciamento del Tar Calabria, che bocciava le ipotesi di riduzione di postazioni di continuità assistenziale previste dall’Asp di Catanzaro, l’azienda sanitaria provinciale guidata dalla terna commissariale doveva mantenere il rapporto di 1 medico ogni 1750 abitanti, con quindi 50 postazioni che dovrebbero essere attive nel territorio provinciale.

A fronte di 30 che sarebbero maggiormente rilevanti sotto il profilo delle prestazioni erogate e del bacino d’utenza, viene così stilato un elenco di 90 incarichi vacanti per le postazioni delle ex guardie mediche dei 3 distretti.

In quello lametino le postazioni con i relativi incarichi vacanti sono:

  • Cortale 2
  • Falerna 3
  • Nicastro 3
  • Nocera 3
  • Sambiase 4
  • Sant’Eufemia 3
  • San Mango 4
  • Serrastretta 3
  • Maida 2
  • Conflenti 3
  • Decollatura 2