Quantcast

“L’atto eroico è fare quello che altri non fanno, ovvero fermarsi alle proprie competenze”

Un'altra utente, F.D.F, ringrazia il personale dell'Usca lametino per le cure ricevute dalla madre.

Più informazioni su

Chiedendo «a tutti di fare maggiore attenzione nei movimenti e negli spostamenti, perché il virus è un nemico che non va assolutamente sottovalutato», un’altra utente, F.D.F, ringrazia il personale dell’Usca lametino per le cure ricevute dalla madre.

«Medico deriva da ‘mederi’ ovvero curare, e curare comprende quello che fa il dottore, diagnosticare, consigliare e prendersi cura psicologicamente di una persona», si valuta, «esiste un medico di famiglia per fare questo, ma l’atto eroico è fare quello che altri non fanno, ovvero fermarsi alle proprie competenze. Per intenderci quando vi sentite dire “io sono il medico Usca e ti vedo per il Covid” (se fa questo è un buon medico), fare quello che fa il dottore Errico è eroico perché è un atto non dovuto. Il buon medico fa il suo dovere, l’eroe va oltre. E lei, dottore Errico, questo è stato per noi».

Più informazioni su