Quantcast

Somministrate dosi a 34.500 persone nei due giorni del Vax Day

Il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, commenta i dati

Più informazioni su

    «La seconda giornata del “Vax day” calabrese si è chiusa con 15.530 nuove somministrazioni anti-Covid. Una cifra ragguardevole che si somma alle 19.000 vaccinazioni di ieri. Il totale fa 34.500 persone in più protette dal Coronavirus, in soli due giorni» dichiara il presidente della Regione Calabria, Nino Spirlì, al termine del “Vax day”, anche se si è vaccinati dopo il richiamo, non solo una somministrazione.

    «Sono dati straordinari che – sostiene ancora Spirlì – suggeriscono una sola interpretazione: il “Vax day” è stato un successo, chi afferma il contrario non dice il vero e, soprattutto, non rende giustizia a tutti quei calabresi che, anche superando legittime perplessità riguardo al vaccino AstraZeneca, hanno deciso di credere nella scienza e di fidarsi della sanità pubblica; chi afferma il contrario, inoltre, non rende il giusto merito alle centinaia e centinaia di medici, operatori sanitari e volontari che, in particolar modo in questo weekend, hanno lavorato senza sosta per migliorare l’intera campagna vaccinale della Calabria».

    «Voglio rivolgere – afferma il presidente – un sentito ringraziamento alle donne e agli uomini che hanno permesso alla Calabria di raggiungere questo risultato: a tutti i sanitari, il cui impegno continua a essere impagabile; alla Protezione civile regionale e ai suoi straordinari volontari; alla struttura commissariale nazionale per l’emergenza covid e al suo delegato in Calabria, il generale Saverio Pirro; al commissario della Sanità, Guido Longo; alla Croce rossa; a tutti i commissari delle aziende sanitarie e ospedaliere della regione».

    «Anche oggi – conclude Spirlì –, è stata una bella giornata, una giornata che ha dimostrato, una volta di più, che la Calabria ha in sé le energie e le competenze per vincere questa terribile lotta. Da domani, la nostra campagna vaccinale ripartirà con più slancio e con un nuovo entusiasmo». Ma sempre ultima in classifica regionale.

    Più informazioni su