Quantcast

Accordo quinquennale tra Asp di Catanzaro ed Unical sui dati e le ricerche del centro di neurogenetica

Attività di indagine, studio, ricerca e valorizzazione della struttura ricerca archivistico – genealogica, informatica, clinica e biologico molecolare

Più informazioni su

Mentre si torna a discutere del presente e futuro del centro regionale di neurogenetica, attualmente ancora esistente all’interno dell’ospedale di Lamezia Terme da circa un anno in attesa di cambiare gestione dopo le indicazioni ministeriali, l’Asp di Catanzaro per quanto di propria ancora competenza ha sottoscritto un accordo di 5 anni con l’Università della Calabria per l’espletamento di attività di indagine, studio, ricerca e valorizzazione della complessa struttura ricerca archivistico – genealogica, informatica, clinica e biologico molecolare.

Lo scambio e collaborazione riguarderà le banche dati dna e tessuti biologici, quella storico archivistica e le cartelle cliniche anonimizzate del centro di neurogenetica, con la condivisione delle tecniche e delle strumentazioni in uso al centro lametino e all’Unical.

L’università di Rende coinvolgerà nelle varie articolazioni ed attività: il laboratorio di documentazione del dipartimento di culture, educazione e società; il dipartimento di farmacia e scienze della salute e della nutrizione; il dipartimento di biologia, ecologia e sciente della terra.

La banca dati universitaria potrà contare anche su circa 1000 campioni di Dna di soggetti di età compresa tra i 65 ed i 110 anni, quella del centro regionale di neurogenetica contiene 160.000 dati dalla fine relativi al periodo tra la fine del 1500 ai giorni nostri, con oltre 6.000 campioni di sangue, plasma, encefali.

Più informazioni su