Quantcast

Sabato giornata della sanità solidale sull’isola perdonale riservata a persone indigenti

La giornata è completamente gestita da volontari, a partire dai medici specialisti e personale infermieristico fino agli addetti alla prenotazione degli appuntamenti online o recandosi agli uffici della Caritas Diocesana.

Più informazioni su

L’ Ambulatorio Solidale-prima gli ultimi, il CDA Calabria rete regionale centri di ascolto antiviolenza e fragilità, la Caritas Diocesana e la Croce Rossa sezione di Lamezia Terme propongono insieme l’attivazione della prima giornata di Sanità Solidale, che prevede l’erogazione di prestazioni sanitarie gratuite a persone indigenti.

La giornata indicata è quella di sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19, a Lamezia Terme sull’isola pedonale.

«La campagna è volta a sensibilizzare sull’importanza della prevenzione nel ridurre il rischio di patologie e allo stesso tempo offrire visite e consulenze mediche gratuite a chi non può permetterselo, serve per aiutare quelle persone che hanno difficoltà a livello sociale ed economico. Sono quindi fondamentali queste attività che, ricordiamo, sono svolte da medici volontari e sensibili alle necessità della cittadinanza», spiegano gli organizzatori.

«Non possiamo sostituirci ai servizi ospedalieri, ma siamo sicuri che potremmo offrire un valido supporto alle azioni che il Sistema Sanitario Nazionale ha in atto per neutralizzare, almeno in parte, la domanda di salute dei cittadini», hanno concluso il Presidente dell’Ambulatorio Medico-prima gli ultimi Nicolino Panedigrano e del CDA Calabria odv Graziella Catozza.

Inoltre, hanno voluto sottolineare che «unire le forze tra istituzioni pubbliche, settore privato e associazioni di volontariato per fornire un servizio utile a tutta la comunità e soprattutto ai meno abbienti. Questo è lo spirito che ci ha guidato in questi anni di attività. Questo è lo spirito che abbiamo sempre mantenuto in quest’anno e mezzo di sospensione forzata. Oggi riprendiamo quel percorso iniziato 4 anni fa, offrendo una possibilità concreta a tutti coloro che ne abbiano bisogno non solo di accedere a visite specialistiche in maniera totalmente gratuita, ma anche di poter contare sul supporto concreto e vicino alle persone di 39 medici e infermieri volontari senza i quali tutto ciò non sarebbe possibile».

La giornata è completamente gestita da volontari, a partire dai medici specialisti e personale infermieristico fino agli addetti alla prenotazione degli appuntamenti a questo link o recandosi agli uffici della Caritas Diocesana.

Più informazioni su