Quantcast

Il 12 maggio monumenti illuminati di viola anche nel lametino per la giornata mondiale della fibromialgia

Sarà inoltre presente sull’isola pedonale di Corso Nicotera a Lamezia Terme dalle 9 alle 20 un banchetto informativo

Anche quest’anno nella giornata mondiale della fibromialgia, giovedì 12 maggio, saranno illuminati di colore viola vari monumenti, piazze, edifici per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni dei pazienti fibromialgici sofferenti di una patologia non ancora riconosciuta e spesso trascurata.

Per la prima volta la Regione Calabria, illuminerà la Cittadella Regionale Jole Santelli di colore viola per dare visibilità ad una Sindrome ancora poco conosciuta e sottovalutata. Inoltre la sezione di Lamezia Terme, con referente Maria Concetta Scerbo, ha promosso l’iniziativa nazionale e grazie al patrocinio avuto da alcuni comuni della provincia di Catanzaro, si illumineranno di colore viola per tutta la giornata:

  • la Cittadella regionale Jole Santelli a Catanzaro,
  • l’Obelisco della Madonnina a Lamezia Terme,
  • la Statua della Madonnina a Feroleto Antico,
  • il Monumento ai caduti a Pianopoli,
  • il Viale Monumento a Falerna,
  • il Palazzo Cesare Pyrrò a Montepaone,
  • il Municipio di Conflenti,
  • la Piazza della Rinascita a Gizzeria;

in contemporanea con molti altri monumenti, piazze, edifici in tutta Italia.

Sarà inoltre presente, come l’anno scorso, presso l’isola pedonale di Corso Nicotera a Lamezia Terme, dalle 9 alle 20, un banchetto informativo dove si potrà, con un contributo volontario, ricevere una piantina di petunia, simbolo di questa giornata di sensibilizzazione. Inoltre, gratuitamente, sarà distribuito materiale informativo e per chi lo desidera, avere informazioni utili per gestire tale sindrome.

La sindrome fibromialgica, o fibromialgia, è una malattia che colpisce circa 2-3 milioni di italiani, con una netta prevalenza al femminile. È una “malattia invisibile” perché non ha segni riconoscibili né visibili sui corpi dei pazienti, né rilevabili tramite esami radiologici. Dunque, a causa della mancanza di segni clinici ed esami strumentali che forniscano una diagnosi univoca, essa è ancora una patologia controversa.

I suoi sintomi sono complessi, numerosi e invalidanti: il dolore diffuso per tutto il corpo, la stanchezza cronica, i disturbi del sonno e i dolori somatici diminuiscono notevolmente la qualità della vita dei pazienti.