Quantcast

Domani sera Maddonina illuminata di viola per la Giornata Mondiale della Fibromialgia

L’evento si pone quale occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni del paziente fibromalgico insieme ad altre iniziative

Più informazioni su

L’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme informa di aver aderito all’iniziativa “Illuminiamo La Fibromialgia”, promossa a livello nazionale dalla Associazione Italiana Sindrome Fibromialgia (AISF).

Domani, 12 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Fibromialgia, simbolicamente, infatti, la statua della Madonnina in piazza Ardito a Nicastro sarà illuminata di colore viola, la tonalità cromatica che rimanda proprio, alla campagna di sensibilizzazione sul tema.

L’evento si pone quale occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni del paziente fibromalgico, sofferente di una patologia non riconosciuta e spesso trascurata, che la pandemia ha contribuito ad aggravare ulteriormente.

Un impatto cromatico, visivo ed emotivo che donerà voce alle fragilità di chi è affetto da questa patologia, cercando allo stesso tempo di far uscire dall’anonimato, l’invisibilità dei malati.

“Ogni lametino che alzerà lo sguardo, rapito dalla luce viola della statua della Madonnina, parteciperà ad una necessaria campagna di sensibilizzazione sulla patologia, di conoscenza per innescare così, quella indispensabile rete a sostegno non soltanto dei malati ma anche, delle famiglie. Parallelamente all’illuminazione di viola – fanno sapere dall’associazione – non potevano mancare anche quest’anno i fiori solidali di AISF, presenti nelle piazze italiane tramite l’iniziativa “Colora la tua vita con un fiore”, resa possibile dall’impegno costante dei volontari sul territorio. Infine, AISF da inizio anno sta promuovendo in tutta Italia un’altra iniziativa di sensibilizzazione, “Il nostro dolore merita riposo”, consistente nel colorare di viola (colore che rappresenta la Fibromialgia) una panchina e apporre una targa con tale frase, al fine di informare e coinvolgere la cittadinanza dei comuni aderenti. In questo momento storico, decisivo per il riconoscimento istituzionale della fibromialgia, riteniamo sia di fondamentale aiuto accendere sempre più i riflettori sulla patologia. Grazie a chi vorrà sostenere le nostre iniziative”.

Più informazioni su