Quantcast

Primo approfondimento storico venerdì mattina per gli alunni dell’Istituto Comprensivo Sant’Eufemia Lamezia

Si soffermeranno con il loro sguardo analitico sul Bastione di Malta, sull’Abbazia di Sant'Eufemia nonché sulla chiesa di San Giovanni e sui resti dell’abitazione del Balì a Sant'Eufemia Vetere, sulle Torri costiere. 

Più informazioni su


    Venerdì alle 9, nell’aula magna dell’Istituto Comprensivo Sant’Eufemia Lamezia, si terrà un incontro di approfondimento storico, primo  atto di una serie di attività ed esperienze di conoscenza e ricerca sul campo relative al progetto “Un patrimonio da conoscere, un’identità da conquistare”; progetto inserito nel Piano triennale dell’offerta formativa della scuola per l’area tematica  “Ambiente e territorio”, destinato ad ampliare il curriculum formativo delle classi quinte della primaria e prime della secondaria di primo grado, che prevede nella sua esplicazione  formativa anche numerosi laboratori con artisti e creativi territoriali. 
    Introdotti dalla dirigente Fiorella Careri, alla presenza dell’assessore  comunale per il turismo e il territorio Luisa Vaccaro, gli storici Italo Leone e Lucio Leone  affronteranno  un percorso di analisi centrato su  alcuni beni culturali territoriali individuati seguendo il criterio della valenza storica, della loro maggiore vicinanza al centro abitato di Sant’Eufemia in cui è ubicata e opera la scuola, nonché della loro significatività nel proporsi come matrice identitaria comune attraverso cui riconoscersi figli di un territorio. 
    I due storici lametini si soffermeranno con il loro sguardo analitico sul Bastione di Malta, sull’Abbazia di Sant’Eufemia nonché sulla chiesa di San Giovanni e sui resti dell’abitazione del Balì a Sant’Eufemia Vetere, sulle Torri costiere. 
    Alla prima  uscita  pubblica  finalizzata allo sviluppo del progetto, coordinato dalle  docenti referenti Teodolinda Coltellaro e Nadia Rocchino, parteciperanno gli alunni e  gli insegnanti delle classi coinvolte che  saranno i  veri protagonisti  del percorso educativo, che vede il suo avvio attraverso una sostanziale introduzione alle radici storiche del territorio  per meglio promuoverne  lo studio e la conoscenza oltre a favorire la crescita  dell’interesse  necessario alla  conquista del senso di appartenenza ad una comunità.
     

    Più informazioni su