Presentazione lunedì mattina di Liber Cordis, serie di iniziative pro lettura da parte del liceo Campanella

Annuncio anche del Progetto-Concorso di Letteratura Das sprechende Buch - il libro parlante a cui ha aderito con 83 partecipanti.

Più informazioni su

Lunedì, alle 11, si svolgerà in modalità meet e in diretta streaming la prima Conferenza dei servizi del nuovo Polo di Biblioteche scolastiche Liber Cordis, che ha visto il liceo Tommaso Campanella aggiudicarsi, unica scuola della Calabria, il finanziamento di 50.000 euro per la promozione della lettura sul territorio, pianificando incontri, convegni di presentazione, maratone di lettura, passeggiate culturali per le vie storiche ed eventi transnazionali anche in vista del prossimo e imminente Dantedì.

La proposta progettuale mira, inoltre, alla prosecuzione o nuova catalogazione, negli istituti in rete, della messa on line di cataloghi delle risorse disponibili all’interno del sistema Opac e la fruizione del servizio di “prestito inter-bibliotecario digitale” per l’accesso a ebook, quotidiani e moltissime altre tipologie di contenuti digitali.

Il Polo comprenderà gli istituti lametini Perri-Pitagora, Manzoni-Augruso, Nicotera e Ardito-Don Bosco; i Licei Fiorentino e Galilei; gli Istituti De Fazio ed Einaudi. Novità di rilievo è l’inserimento del Conservatorio Torrefranca di Vibo Valentia, atto a rappresentare la verticalità delle istituzioni fino all’alta Formazione. Partner i Sistemi Bibliotecari Lametino e Vibonese, la Biblioteca musicale dell’A.M.A Calabria di Lamezia Terme e la Libreria Tavella.

“Un progetto ambizioso che non lascia spazio all’improvvisazione – aggiunge la Dirigente Mustari- un’eccezione che conferma il lavoro che da anni la nostra scuola compie nel curare l’approccio alla lettura come terapia del benessere e della crescita culturale, soltanto che adesso la nostra voce diventerà corale e in armonia con le scuole del territorio. Fare rete significa costruire legami forti per il successo formativo dei nostri ragazzi”.

Referente e ideatrice del progetto è la docente Di Salvo che coordinerà il comitato tecnico scientifico  e si raccorderà con i referenti delle singole scuole per un tavolo operativo sinergico di eventi calendarizzati e diversificati anche per ordine di scuola sulla base di specificità e interessi.

“Molte saranno le iniziative- afferma Di Salvo- da realizzarsi anche in questo tempo di restrizione pandemica, perché innamorarsi e fare innamorare della lettura significa attingere ad un immaginario consolatorio e a un tesoro creativo che sarà in grado di sconfiggere qualsiasi deserto emotivo.”

Nella stessa mattinata, sarà occasione proficua presentare, a cura delle docenti di tedesco Lucchino, Mader, Mantella e Muraca unitamente a Maria Antonia De Libero, referente per il Piemonte e la Valle d’Aosta del Goethe Institut Torino, il Progetto-Concorso di Letteratura Das sprechende Buch – il libro parlante a cui il Liceo Campanella ha aderito con ben 83 partecipanti.

“Protagonista-afferma Lucchino- è la lettura di opere letterarie in lingua tedesca di livello B1-B2 del QCER e ben 29 sono le scuole partecipanti da tutta Italia che hanno ricevuto gratuitamente dal Ghoete Institut ben 800 libri. Alla fine, gli studenti dovranno esporre il contenuto del testo letto mediante un cortometraggio, un breve film d’animazione o un trailer di 180 secondi.”

Il Liceo Campanella ha già portato a casa nell’edizione 2015 del Libro parlante una prestigiosa vittoria con la graphic novel “Der Boxer” di Kleist e ha potuto presentare al Salone del libro di Torino i lavori realizzati dai propri studenti.

“La lettura va oltre confine- conclude la Dirigente Mustari- e conferma l’eccellenza progettuale del dipartimento di lingua tedesca che annovera numerosi riconoscimenti in ambito nazionale ed internazionale.”

Più informazioni su