Quantcast

Al Borrello-Fiorentino si è concluso il Piano Scuola Estate foto

I moduli del Comprensivo relativi al mese di giugno e appena conclusi hanno riguardato il rinforzo delle competenze di italiano e matematica

Più informazioni su

All’Istituto Comprensivo Borrello-Fiorentino si è svolta la manifestazione conclusiva dei moduli di rinforzo di italiano e matematica del cosiddetto Piano Scuola Estate, con una presentazione dei lavori realizzati dagli studenti.

Il progetto è stato varato dal Ministero dell’Istruzione e dall’intero governo come misura di accompagnamento (a titolo volontario sia per le Scuole sia per gli studenti) da realizzare nei mesi estivi, allo scopo di recuperare parte di quella socialità e di quella scolarizzazione, venute meno nei mesi invernali di chiusure forzate.

La partecipazione per le Scuole al Piano non era scontata e diverse sono state le rinunce da parte di più Istituti, per via dei tempi organizzativi piuttosto ristretti e soprattutto per via della calendarizzazione estiva. Per quanto riguarda il Borrello-Fiorentino, l’Istituto non ha fatto mancare la propria adesione alla proposta da parte del Dirigente Scolastico, Giuseppe Guida, che si è fatto promotore presso i docenti e ha raccolto piena disponibilità, tant’è che l’Istituto, per l’attivazione dei corsi, non ha avuto bisogno di ricorrere a docenti o personale esterno.

I moduli del Comprensivo relativi al mese di giugno e appena conclusi hanno riguardato il rinforzo delle competenze di italiano e matematica degli studenti della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado. “Finalmente in scena!” e “Tra forme e numeri”: questi i titoli – con un approccio laboratoriale e in parte ludico, attraverso l’animazione, il teatro, il disegno geometrico per un totale di nove moduli, di cui sono stati presentati nella sede di via Matarazzo i prodotti finali.

Per quanto riguarda il progetto Teatro, gli alunni dei diversi anni di corso della Scuola Primaria con le loro insegnanti (Amatruda, Fusto, Muraca, Sinopoli), hanno messo in scena un suggestivo adattamento delle Avventure di Pinocchio, arricchito con canti e coreografie e corredato da una esposizione illustrata della storia, coi disegni dei bambini. Gli alunni della Secondaria (con la loro insegnante Gambino) hanno interpretato (con uno spettacolo di marionette) un altro “classico”: Il vestito nuovo dell’Imperatore nella versione teatrale scritta da Gianni Rodari ispirata alla fiaba di Andersen.

Come prodotto finale del progetto “Tra forme e numeri”, che ha coinvolto gli alunni della sola Scuola Primaria con le loro insegnanti (Paucci, Sinopoli, Spartà, Vescio) sono stati esposti dei cartelloni che esplicavano graficamente il lavoro svolto all’interno dei moduli: Tangram, coding, attività su forme e angoli, lapbook delle tabelline.

L’intero progetto è stato coordinato dalle due docenti referenti, Sciallis e Sgrò. Nel corso dell’incontro un particolare ringraziamento è andato all’artista Rossana Gambino che ha realizzato le marionette, e alla ditta Genius Point che ha messo a disposizione l’impianto di amplificazione.

A sua volta, nelle sue conclusioni, il Dirigente Guida ha espresso la propria soddisfazione e ha ringraziato quanti hanno collaborato per l’ottima riuscita, sottolineando gli aspetti innovativi emersi nell’ambito dell’iniziativa e le loro implicazioni didattiche, con la ferma volontà di creare in futuro altri momenti perché questi aspetti vengano ulteriormente sviluppati e implementati.

Più informazioni su