Quantcast

Il Liceo “Tommaso Campanella” ancora unico istituto lametino a rilasciare il diploma italo-francese Esabac.

Obiettivo dell’accordo di rete siglato al Liceo classico “Telesio” di Cosenza

Più informazioni su

«Il valore delle lingue, la loro conoscenza è indubbiamente il passaporto necessario per aprire i confini verso l’Europa e il mondo. Oggi più che mai, nell’era della post globalizzazione la formazione di un giovane non può prescindere dai bisogni di una comunicazione plurilinguistica e multiculturale». Questa la nota della Dirigente Scolastica Susanna Mustari, la quale ha accolto con grande soddisfazione la concretizzazione di un impegno del Liceo Linguistico “Campanella”, che nel corso degli anni ha significato “aprire le porte al cosmopolitismo” e dare l’opportunità ai giovani studenti di corrispondere alle richieste di un’Europa sempre più esigente e competitiva.

Questo, infatti, l’obiettivo dell’accordo di rete siglato al Liceo classico “Telesio” di Cosenza: “Obiettivi e strategie didattiche educative delle Scuole Esabac Calabria”, nel corso del quale hanno partecipato 12 scuole calabresi, le quali sono state autorizzate dal Miur a conseguire un percorso di studi valevole e spendibile a livello internazionale.

Il “Liceo Campanella”, risulta essere scuola autorizzata a rilasciare il “doppio diploma”, francese e italiano già dal 2013. La Referente, Carmen Marra, ha sottolineato come sia importante che «il “doppio diploma” possa essere speso anche ai fini lavorativi, in un’Europa che sempre più si sta aprendo a nuove sfide e che riconosce nella formazione linguistica la chiave professionale dei giovani del futuro».

La conduzione dei lavori che si sono svolti nei saloni della Biblioteca “Rodotà” è stata affidata al Dirigente Iaconianni, presidente della rete Scuole Esabac ; numerose le autorità scolastiche presenti, tra cui anche Loredana Giannicola dell’USR per la Calabria e Maria Marino, referente Esabac. Importante la presenza di Veronique Bouteille, rappresentante culturale dell’Ambasciata francese; numerosi gli interventi che hanno ribadito il bisogno di potenziare un’esperienza che finora ha avuto risultati notevoli e che da oggi in poi rappresenta un’opportunità per la ripartenza del Paese e dell’Europa.

La Mustari ha voluto anche esprimere un ringraziamento particolare all’Alliance Française di Catanzaro e alla Presidente, Fernanda Tassoni che, oltre ad essere sin dai primi anni convinta sostenitrice del progetto Esabac, è stata molto vicina al Liceo “Tommaso Campanella”, offrendo una proficua e costante collaborazione.

Più informazioni su