Quantcast

Al Liceo “Tommaso Campanella” 7 e 8 gennaio mattina di Open Vax School Day nella fascia 5-11 anni

Si precisa che, considerata la fascia cui è rivolta l’iniziativa, l’inoculazione sarà di dosi pediatriche, adatte quindi solo a quella precisa fascia d’età

Più informazioni su

Il Liceo “Tommaso Campanella” ha aderito al piano di vaccinazione predisposto dalla Regione Calabria per rafforzare la campagna vaccinale creando nel proprio Istituto un’area pronta ad accogliere i bambini del territorio. La Dirigente Scolastica, Susanna Mustari, nonostante le festività ancora in corso, ha immediatamente accolto l’invito: «la scuola, patrimonio del territorio e delle comunità di appartenenza, è in prima linea nella campagna di vaccinazione; non potrebbe essere altrimenti: È importante che il “ritorno alla normalità” sia una priorità».

L’iniziativa, fortemente voluta dal Presidente Occhiuto, si pone l’obiettivo di incrementare le vaccinazioni nella fascia d’età 5-11 anni.

Il servizio di vaccinazione sarà disponibile, senza prenotazione, a tutti i bambini (non solo quelli appartenenti alla propria sede scolastica) che intendono vaccinarsi purché accompagnati da almeno un genitore, dalle 9 alle 14.

L’Istituto metterà a disposizione un punto infermeria da utilizzare in caso di emergenza, inoltre, gli ambienti necessari per svolgere le diverse fasi di attività:

  • accoglienza, check-in, fornitura modulistica – auditorium zona biblioteca diffusa
  • sala d’attesa: redazione del modulo e attesa della chiamata del medico vaccinatore per anamnesi e successiva somministrazione – auditorium
  • sala medica: anamnesi ed inoculazione del vaccino – sala e1
  • sala osservazione: 15 minuti di verifica del buon esito. – sala e2 ed e4

Si precisa che, considerata la fascia cui è rivolta l’iniziativa, l’inoculazione sarà di dosi pediatriche, adatte quindi solo a quella precisa fascia d’età. Non è pertanto consentita né considerata valida la somministrazione a persone sopra gli 11 anni.

Per quanto concerne l’aspetto strettamente logistico della due-giorni pro-vaccini, naturalmente, tutto ciò che riguarda la parte medica sarà garantita dall’Azienda Sanitaria.

Sarà garantita la presenza di 3 persone (amministrativi di supporto, volontari, ecc) di cui, due si occuperanno dell’attività di accoglienza, verifica documentale e consegna della modulistica, mentre, la terza persona garantirà il flusso dell’utenza in arrivo dall’accettazione e destinata alla sala medica.

Nella stanza ad uso medico per le attività di anamnesi e vaccinazione sarà invece presente il personale medico ed infermieristico a cura dell’Azienda Sanitaria, così come nella sala di osservazione del paziente dopo l’inoculazione.

«Siamo sicuri – aggiunge la Dirigente Mustari – che l’iniziativa della Presidenza regionale sarà accolta; lo sforzo che stiamo facendo in questi giorni sarà sicuramente premiato! Vi aspettiamo numerosi nella nostra scuola per costruire insieme un futuro (vicino) più tranquillo per i nostri figli che, certamente, soffrono a causa delle restrizioni a cui da quasi due anni sono costretti».

Più informazioni su