Quantcast

In alcuni comuni del lametino ritorno delle lezioni in presenza rinviato a dopo il 15 gennaio

Fine settimana di tamponi rapidi organizzato da alcune amministrazioni, incertezza comune nell'avere dati certificati dall'Asp

Prime ordinanze di rinvio della ripresa delle lezioni in presenza per un’altra settimana anche da parte di alcune amministrazioni comunali del lametino, tra chi cita i ritardi nell’avere un tracciamento completo del numero di contagiati, chi si appella alla necessità di avviare la campagna vaccinale per i piccoli studenti, e chi ha altri problemi strutturali.

A Platania si tornerà a scuola non prima del 17 gennaio, poiché «sono in corso diversi focolai da Covid-19, susseguenti alle attività natalizie» ed «eseguiti i test rapidi antigenici, molti concittadini sono risultati positivi al Covid-19».

Lezioni in presenza sospese almeno fino al 15 gennaio anche a Martirano, con l’ordinanza che però parla di «sopraggiunte lacune agli impianti tecnologici degli edifici adibiti ad attività delle scuole secondarie, dell’infanzia e primarie, in Piazza Vescovado e contrada Rizza».

Non si tornerà in classe il 10 gennaio ma una settimana dopo anche a San Pietro a Maida, mentre a Curinga la prima campanella dopo le festività natalizie suonerà il 22 gennaio, con in entrambi i territori più di 40 casi attivi.

Anche a Gizzeria ordinata “in via precauzionale, la sospensione dell’attività didattica delle Scuole di ogni ordine e grado, per giorni 13 dal 10 al 22 gennaio 2022 per monitorare l’evolversi dei contagi, rimanendo salva la possibilità di svolgere attività didattica a distanza secondo le modalità disposte dalla Dirigente Scolastica”.

A San Mango d’Aquino l’amministrazione comunale informa che “dopo un lungo e approfondito consulto con tutta la giunta, all’unanimità, si è deciso in via precauzionale di chiudere le scuole di ogni ordine e grado fino a venerdì 14, e nella stessa riunione telematica si è convenuto di spostare lo screening previsto per questa domenica a giorno 16, con le stesse modalità, dalle 9 alle 13”.

Controlli ma ancora nessun rinvio ufficiale in altri comuni. A Decollatura oggi e domani previsto un giro di tamponi rapidi tra gli studenti, con almeno una trentina di casi attivi noti nel territorio da confermare da parte dell’Asp.

Domenica screening con test antigenici a Carlopoli, con orario 9 – 12 per la scuola primaria e 15.30 – 19 per la scuola dell’infanzia e scuola secondaria di primo grado, con meno di 10 casi attivi noti al momento.

Il bilancio parziale a Serrastretta vedeva 5 casi accertati e 30 da verificare, 60 a Maida (il sindaco Paone ha chiuso al pubblico gli uffici comunali).

Da Lamezia Terme si è chiesto un parete tecnico all’Asp di Catanzaro, la stessa che non ha risposto agli altri comuni.