Quantcast

“La vostra assenza (arbitraria e ingiustificata) potrebbe condizionare negativamente l’anno scolastico”

Agli alunni del Liceo Scientifico di Decollatura e del Professionale di Lamezia Terme in via Savutano la dirigente rivolge l'appello di tornare in aula. Prime Did per il Valentino De Fazio

Più informazioni su

Agli alunni del Liceo Scientifico di Decollatura e del Professionale di Lamezia Terme in via Savutano (a seguito di ordinanza comunale n°5 del giorno 9 gennaio è stata sospesa l’attività didattica in presenza fino al 15 gennaio nelle sedi ITI e IPSS di Soveria Mannelli) scrive la dirigente Antonella Mongiardo volendo precisare che «in riferimento alle assenze collettive registrate dal giorno di riapertura della scuola, ribadisco, ancora una volta, che saranno considerate assenze arbitrarie e non giustificabili. Faccio appello al buon senso di voi studenti, che in molte occasioni ci avete dato prova di maturità e di attaccamento alla scuola, nella speranza che vi convinciate a rientrare al più presto in classe, dove vi sono tutte le condizioni per svolgere l’attività didattica in sicurezza».

Se proprio alcuni studenti di Decollatura si erano rivolti al sindaco per contestare la scelta di lasciare aperto alle lezioni presenza l’istituto superiore, con lamentele sul versante lametino arrivate anche nella Sala Napolitano davanti a giunta e consiglieri comunali, la Mongiardo sottolinea come «ho letto il vostro piano Dad, con cui state interagendo e lavorando in gruppi, autonomamente e in modalità a distanza, e apprezzo il tentativo di non sprecare inutilmente ore di studio. Tuttavia vi faccio presente che uno studio autonomo, e non assistito dai docenti, non può mai avere l’efficacia formativa della lezione in classe. Perciò vi rinnovo l’invito a tornare a scuola, ragazzi, non soltanto perché la vostra assenza (arbitraria e ingiustificata) potrebbe condizionare negativamente l’anno scolastico, ma anche perché è molto triste la scuola senza di voi, senza la vostra vivacità, le vostre voci, le vostre richieste, senza quell’interazione costante che avete con i docenti, e anche con me, che è per tutti motivo di arricchimento continuo, non solo per voi che imparate sempre cose nuove e interessanti, ma anche per noi, che scopriamo ogni giorno, grazie a voi, nuovi linguaggi comunicativi, nuovi sorprendenti talenti, nuovi stimoli per metterci in gioco e affrontare sfide su campi belli ed emozionanti, nei quali riuscite spesso a sorprenderci per inventiva e spirito di collaborazione».

Si arriva così a valutare la situazione sanitaria: «tutto questo non può e non deve essere inibito da timori che, se pur comprensibili, sono infondati allo stato attuale, dal momento che, come le autorità competenti ci hanno confermato, non esistono dati oggetti che giustifichino un ritorno generalizzato alla didattica da remoto. Perciò, ragazzi, tornate a scuola. E’ importantissimo che l’attività didattica riprenda in presenza, nelle classi, nei laboratori, nei corridoi, nelle palestre, nei cortili, nelle nostre meravigliose aziende agrarie».

La dirigente precisa come «la nostra Scuola è sicura, grazie ad un rigido protocollo anti-Covid, elaborato dall’Istituto e validato dal RSPP Francesco Manfredi (costantemente aggiornato in base alle più recenti disposizioni ministeriali), che tutta la Comunità scolastica ha sempre rispettato, dando prova di senso di responsabilità, come dimostra il fatto che il nostro Istituto non ha avuto finora classi in DAD, a parte un solo caso e per un brevissimo periodo di tempo».

Si sottolinea inoltre che «in un’ottica di collaborazione scuola-famiglia, il nostro Istituto oggi ha aderito alla proposta dell’Ufficio Scolastico Regionale “Open Vax School_Days” di utilizzo delle nostre sedi per incentivare la campagna vaccinale. Si invitano le famiglie, se lo riterranno opportuno, sottoporre a tampone i propri figli prima del rientro a scuola».

Oltre alla dirigente dell’istituto professionale di stato per i servizi alberghieri e ristorazione “Luigi Einaudi”, Rossana Costantino, la quale precisa che «saranno altresì computate ai fini della validità dell’anno scolastico le assenze collettive arbitrarie, come quelle che si stanno registrando a datare dal 10 gennaio 2022, il cui protrarsi determinerà anche l’avvio di procedimenti disciplinari con conseguenze nell’attribuzione del voto di comportamento», non si registrano prese di posizione negli altri istituti superiori lametini, mentre dopo gli acquisti già effettuati nel corso della prima parte dell’anno ora in alcune scuole stanno partendo gli ordini di migliaia di mascherine Ffpp2, in quanto obbligatorie, ed in qualche caso già si stanno applicando i nuovi protocolli di “didattica digitale integrata” davanti a pochi casi positivi registrati prima del rientro in aula (all’istituto tecnico economico “De Fazio” per le classi 4a Afm, 4a Rim, 3c Afm, 5b Afm, 5d Afm, 2a, 3a Afm, 4b Afm, con a casa i positivi, i non vaccinati, chi non ha ricevuto la dose booster).

Più informazioni su