Quantcast

Due donne ferite da un oggetto lanciato dal campo rom, in pronto soccorso manca l’oculista

Ulteriori attese in pronto soccorso e la necessità di un altro viaggio a Catanzaro per ricevere le cure del caso.

Più informazioni su

Fermata non prevista in ospedale per due donne ferite a bordo di un treno, episodio che torna far emergere la difficile convivenza tra la linea ferroviaria ed il campo rom di Scordovillo con il Comune che nella scorsa settimana aveva pubblicato gli atti per la spesa dei 500.000 euro ottenuti dal Ministero dell’Interno sia per la bonifica della zona che l’integrazione di parte dei residenti.

Rimozione dei rifiuti ed installazione di un nuovo sistema di videosorveglianza attorno al campo rom

Le due donne erano infatti a bordo del treno locale che collega le stazioni di Lamezia Terme Centra e Catanzaro, quando dal campo rom un oggetto di ferro lanciato contro il convoglio ha infranto il finestrino facendo finire diverse schegge e pezzi di vetro addosso alle due malcapitate passeggere.

Oggetto

Fermato il vagone con intervento della polfer, stop successivo al vicino ospedale “Giovanni Paolo II”, dover però l’assenza di un oculista reperibile ha comportato ulteriori attese in pronto soccorso e la necessità di un altro viaggio a Catanzaro per ricevere le cure del caso.

Più informazioni su