Quantcast

Da domani altri 84 Comuni della Calabria passano al digitale terreste di ultima generazione

Nove i centri del lametino interessati dall'aggiornamento al dvb-t2

Domani, mercoledì 20 aprile, in 84 Comuni della Calabria parte la rivoluzione della tv digitale terreste di ultima generazione (dvb-t2). Per continuare a vedere l’intera offerta tv – nei casi in cui la procedura non avviene automaticamente – si dovrà effettuare la risintonizzazione degli apparecchi televisivi.

La programmazione regionale della Calabria sarà comunque sempre visibile sul canale 821.

I Comuni che saranno coinvolti domani alle operazioni di ricollocazione delle frequenze sono:

Acquaformosa • Acri • Altilia • Altomonte • Aprigliano • Belsito • Bisignano • Carlopoli • Carolei • Carpanzano • Casali del Manco • Cassano all’Ionio • Castiglione Cosentino • Castrolibero • Castrovillari • Celico • Cellara • Cerisano • Cervicati • Cerzeto • Cicala • Colosimi • Conflenti • Cosenza • Decollatura • Dipignano • Domanico • Fagnano Castello • Figline Vegliaturo • Firmo • Frascineto • Lappano • Lattarico • Lungro • Luzzi • Malito • Malvito • Mangone • Marano Marchesato • Marano Principato • MartiranoMartirano Lombardo • Marzi • Mendicino • Mongrassano • Montalto Uffugo • Motta Santa Lucia • Mottafollone • Nocera Terinese • Panettieri • Paterno Calabro • Pedivigliano • Piane Crati • Pietrafitta • Rende • Roggiano Gravina • Rogliano • Rose • Rota Greca • Rovito • San Basile • San Benedetto Ullano • San Donato di Ninea • San Fili • San Lorenzo del Vallo • San Mango d’Aquino • San Marco Argentano • San Martino di Finita • San Pietro in Guarano • San Sosti • San Vincenzo la Costa • Santa Caterina Albanese • Santa Sofia d’Epiro • Santo Stefano di Rogliano • Saracena • Scigliano • Serrastretta • Soveria Mannelli • Spezzano Albanese • Spezzano della Sila • Tarsia • Torano Castello • Villapiana • Zumpano.