Quantcast

Si deciderà così tutto all’ultima giornata, o quasi, nel girone A del campionato di Promozione

Oltre all'Aprigliano retrocesso ed Amantea penultimo, in testa ed in coda possibili movimenti per opposti obiettivi

Più informazioni su


    Il Sambiase si sbarazza facilmente del Roggiano, la Vigor Lamezia torna da San Marco con una vittoria grazie alla rete di Milongou, la Morrone con le reti di Ferrato (ventesima stagionale per l’attaccante lametino) e Mazzei liquida la pratica Rossanese. Si deciderà così tutto all’ultima giornata, o quasi, nel girone A del campionato di Promozione. Vincono le prime 3 della classe, e così distanza immutata tra Morrone e Sambiase (1 punto in più per i cosentini), con dietro la Vigor Lamezia attardata 3 lunghezze dai giallorossi. Il 28 aprile al “Guido D’Ippolito” (si spera che in 3 settimane il Comune di Lamezia Terme riesca ad approvare la riapertura ufficiale degli spalti dell’impianto di via Marconi, con delibera già lasciata pronta dalla giunta Mascaro ma non andata oltre con il ritorno della terna commissariale) Vigor Lamezia – Morrone varrà così più di 3 punti, anche se i biancoverdi si trovano nella posizione di non poter più effettuare il sorpasso sui granata né arrivare secondi in caso di eventuale pari punti con il Sambiase (terminati in pareggio per 1-1 sia all’andata che al ritorno gli scontri diretti, si guarderà la differenza tra reti segnate e subite nell’intero campionato, aspetto che vede ampiamente in vantaggio il club delle Due Torri). Una vittoria consentirebbe però alla squadra di mister Morelli di avere la certezza di disputare solo la finale play off (anche se in trasferta), mantenendo gli attuali 10 punti di distacco dal Belvedere (atteso nell’ultimo turno dall’impegno casalingo contro il Marina di Schiavonea già salvo).
    Per le due compagini lametine, inoltre, i play off avrebbero senso solo in caso di meno di 2 calabresi retrocesse dalla serie D in Eccellenza, non potendo né Vigor Lamezia (mancata affiliazione da almeno 3 anni) né Sambiase (sentenza Dirty Soccer) partecipare ad eventuali griglie ripescaggio.
    Dalla parte opposta della classifica l’Aprigliano saluta ufficialmente il campionato di Promozione: la sconfitta casalinga contro la Garibaldina (De Luca in gol per i padroni di casa, Fazio e Lepore per gli ospiti) conferma il -5 non più recuperabile dall’Amantea penultima della classe.
    Vittoria importante per giocarsi le chance di miglior piazzamento possibile in griglia play out per la Promosport, che batte 4-1 la Juvenilia (per gli ospiti a segno Scigliano, per i padroni di casa Morabito, Strangis, Paradiso e Gabriele Gagliardi). Attualmente il Cassano (32) è fuori dagli spareggi salvezza, ma tallonato da Brutium Cosenza e Roggiano (29), con poco più dietro la Promosport (28).
    Il 28 aprile la squadra di mister Lio andrà a Soveria Mannelli a trovare la Garibaldina attualmente sesta forza del torneo (risultato più che positivo per la compagine di mister Perrone), mentre Roggiano – Cassano sarà un vero e proprio scontro diretto salvezza, e la Brutium Cosenza ospiterà il Sambiase che vorrà giocarsi fino alla fine dei rimanenti 90 minuti le proprie possibilità di vittoria del torneo.
    Spettatrice sarà l’Amantea, già certa di non poter mutare il penultimo posto (4 punti di ritardo dalla Promosport terzultima), che andrà a Rossano in una gara con pochi stimoli per entrambe.
    Gi.Ga.

    Più informazioni su