Quantcast

«Sicuramente con i risultati che sono arrivati c’è molto entusiasmo però abbiamo i piedi ben saldi per terra e sappiamo che non dobbiamo mai abbassare la concentrazione»

Ecosistem Lameziasoccer domani sera in casa del Città di Cosenza. Under 19 attesa domenica mattina al Palasparti contro Cataforio

Più informazioni su


    Gli esami non finiscono mai anche per l’Ecosistem Lameziasoccer e gli Orange ne sanno qualcosa visto che per uno scherzo del calendario stanno affrontando in sequenza quelle che sono, classifica e risultati alla mano, le squadre più forti ed in forma del torneo.
    Così dopo aver battuto Gear Sport e Bovalino i lametini affronteranno Città di Cosenza e Pro Nissa, due autentiche corazzate con bocche di fuoco già oltre le 40 reti (41 e 47) in sole sette partite e sole 20 reti subite, contro le 21 dell’Ecosistem che però e molto più parsimoniosa in avanti. 
    Il bottino di Scalese e compagni finora è stato più che lusinghiero con 18 punti e secondo posto dietro l’imbattuto Città di Cosenza; ma questo non può certo accontentare una squadra che vuole centrare la salvezza prima possibile.
    Di sicuro gli orange non si fasciano la testa ancor prima di giocare la gara come ci sottolinea in Sala Stampa Luigi Monterosso autore di una doppietta contro il Bovalino: «loro sono una gran bella squadra così come le altre che abbiamo affrontato finora. Noi dobbiamo scendere in campo con lo stesso spirito, determinazione e convinzione che abbiamo avuto nelle gare precedenti. Probabilmente a livello di singoli ci sono squadre più forti di noi ma la nostra forza è il gruppo in cui ci aiutiamo l’uno con l’altro e con cui possiamo arrivare ad ogni risultato. Non dobbiamo – prosegue il laterale orange – avere timore di nessuno e fare tranquillamente la nostra partita. Sicuramente con i risultati che sono arrivati c’è molto entusiasmo però abbiamo i piedi ben saldi per terra e sappiamo che non dobbiamo mai abbassare la concentrazione. Siamo abituati – conclude Monterosso – a guardare noi stessi e cercare di giocare bene, poi in campo può succedere qualsiasi cosa ma, l’importante, è fare il nostro dovere fino in fondo». 
    Out Giovinazzo, Sacco e Deodato per motivi diversi, questi i convocati da mister Bebo Carrozza per la gara che si giocherà domani sera alle 20,30 al Palaferraro di via Popilia a Cosenza. Portieri Sperlì e Folino. Giocatori di movimento; Montesanti, Morelli, Brandonisio, Caffarelli, De Masi, Iozzino, Monterosso, Gerbasi, Scalese, Mantuano. A dirigere la gara saranno Domenico Saccà ed Antonio Turiano di Reggio Calabria con Gennaro Cefalà cronometrista. 

    Ritorna in campo la formazione Under 19 che dopo due settimane di pausa, una prevista dal calendario e l’altra per l’allerta meteo di domenica scorsa, affronterà tra le mura amiche il Cataforio, già avversario in Coppa Italia.
    Le due squadre sono divise da 3 punti in classifica in favore delle panterine orange che comandano la graduatoria e quindi, così come lo è stato in coppa, si prevede una gara equilibrata e difficile al PalaSparti. 
    I ragazzi del duo Montesanti-Gigliotti vogliono riprendere la dove hanno lasciato ed incamerare l’ennesima buona prestazione contornata da un risultato positivo. Diversamente dalle altre gare si giocherà domenica mattina al PalaSparti ma non alle 11 bensì alle 13, ciò per consentire ai giovani del Cataforio inseriti in prima squadra di rientrare in tempo dalla trasferta di Campobasso.
     

    Più informazioni su