Quantcast

Vittoria di misura e rincorsa alla vetta rimasta immutata per la Vigor Lamezia

La compagine biancoverde batte per 2-1 una Paolana giunta al D'Ippolito con alcune buone individualità messe in mostra

Più informazioni su


    VIGOR LAMEZIA: Rossi, Gagliardi M, Caruso (31’st Gagliardi G), Rondinelli (20’st Villella), Miceli, De Nisi, Foderaro M, Curcio, Angotti (45’st Gullo), Maio (10’st Lorecchio), Foderaro G. 
    A disp.: Mercuri, Ombrella, Macagnone, D’Angelo, Lucia. 
    All.: Salerno.

    PAOLANA: Loccisano, Gaccione, Belmonte (14’st Gallo), Correro (27’st Crispino), Pepe, Bilotta, Iudicelli (12’st De Chiara), Gaudio, Percia Montani, Di Domenico, Gasperini. 
    A disp.: Falsetti, Grosso, Novello, Serpa. 
    All. Perrotta. 

    ARBITRO: Avolio di Rossano (assistenti Mallimaci di Reggio Calabria e Mazza di Reggio Calabria).

    RETI: 34’ pt Foderaro G, 9’st Bilotta, 26’st Villella

    NOTE: spettatori 400 circa. 
    Ammoniti: Iudicelli, De Nisi, Curcio, Foderaro M, Angotti, Foderaro G
    Angoli: 6-3. Rec: 1’pt e 4’st

    di GIANLUCA GAMBARDELLA
    Vittoria di misura e rincorsa alla vetta rimasta immutata per la Vigor Lamezia che batte per 2-1 una Paolana giunta al D’Ippolito con alcune buone individualità messe in mostra. Risultato che sarebbe potuto essere anche più ampio nello score generale dato il rigore sbagliato dagli ospiti nella ripresa e le due traverse colte dai biancoverdi tra primo e secondo tempo.

    PRIMO TEMPO
    0′ in panchina il difensore centrale Matteo Macagnone, classe ’99, proveniente dal Policoro e con in carriere esperienze alla Palmese, Rossanese, Acri, Isola Capo Rizzuto e giovanili del Catanzaro.
    1′ Percia Montani palla al piede fa metà campo e conclude di poco a lato appena fuori l’area di rigore
    8′ angolo di Curcio, tempismo nell’inserimento di testa di Angotti che sbaglia di poco
    30′ girata di Maio su lancio di Curcio che impatta la traversa, sul proseguimento dell’azione Rondinelli spedisce alto
    34′ cross di Angotti, Rondinelli non arriva sul pallone mandando in difficoltà anche il diretto avversario, pallone che arriva così a Giovanni Foderaro che controlla e di sinistra piazza sotto il sette il vantaggio locale

    SECONDO TEMPO
    9′ Bilotta pareggia i conti finalizzando un’incursione di Di Domenico che dopo aver saltato Marco Foderaro è stato abile da fondo campo a trovare nel traffico in area il compagno
    24′ Percia Montani dalla destra va via in velocità e rimette al centro per De Chiara, tiro teso ma parallelo alla porta che si spegne sul fondo
    26′ Villella dalla sinistra si accentra e scarica il destro che si insacca tra palo e portiere, con Loccisano non esente da colpe nell’interpretare male la traiettoria disturbato nella visuale da un avversario
    28′ scambio tra Villella e Giovanni Foderaro, quest’ultimo defilato scarica il destro che si stampa sulla traversa
    32′ Angotti abbraccia nella propria area Pepe, il difensore ospite cade giù e per l’arbitro ci sono gli estremi per il calcio di rigore: Gaudio cerca il lato sinistro, Rossi è reattivo a respingere il tiro, con pallone vagante mandato in rovesciata fuori 
    35′ Pepe di testa scheggia la parte superiore della traversa
    45′ da punizione Curcio prova il sinistro a giro, pallone fuori misura

    Più informazioni su