Quantcast

Vigor 1919 battuta 2-0 dal Villaggio Europa nella semifinale di andata di Coppa Calabria

Ora testa alla prossima gara di campionato che vedrà i biancoverdi impegnati contro il Città di Lamezia al Rocco Riga

Più informazioni su

Vigor 1919: Lanzo, Rocca (66’ Giudice), Bruno, Morelli A., Tarzia (88’ Pellegrino), Piacente, De Grazia, Gatto, Cittadino (62’ Morelli G.), Perri (57’ Mano), Giuggioloni (71’ Palmieri). A disp: Cerra, Calidonna, Matarazzo, Monteleone. All. Torchia

Villaggio Europa: Fabiano, Napolitano, Filidoro, Caruso, Scarnato, Magnone (69’ Chiari), Cordua, Annone, Ramunno, Nicoletti (56’ Ruffolo), Prete (66’ Bartucci) A disp: Domma. All. Miceli

Va al Villaggio Europa l’andata delle semifinali di Coppa Calabria, competizione riservata alle squadre di Prima Categoria, contro una Vigor 1919 che fatica ad ingranare al Gianni Renda.

Un primo tempo in cui i padroni di casa non sono riusciti a costruire azioni degne di particolare nota, mentre gli ospiti giocando in velocità e approfittando di diverse palle perse dai locali a centrocampo sono stati più incisivi. Al riposo si va però sullo 0-0.

Nella prima frazione al 7’ bella apertura di Prete per Cordua che tira a volo, Lanzo para in uscita. Al 10’ lancio da dietro per Preite che entra in area, ancora Lanzo a salvare in angolo. Al 19’ punizione di Nicoletti dritta nelle braccia di Lanzo, sul capovolgimento di fronte Piacente tiene palla e filtra in area per Giuggioloni che serve Tarzia, fermato da un difensore avversario. Al 23’ goal per i biancoverdi l’arbitro annulla per una presunta spinta in area su un difensore. Ripartono i cosentini con Prete che calcia con potenza a rete, Lanzo salva con i piedi.

Nella ripresa al 47’ Caruso calcia a botta sicura, bella la parata di Lanzo in tuffo. Al 51’ punizione dal limite per la Vigor ma Perri calcia sulla barriera, forse non sistemata alla distanza regolamentare.

Al 61’ il neo entrato Ruffolo salta Cittadino e con un destro ad incrociare sigla il gol del vantaggio ospite (0-1). Al 74’ arriva il raddoppio con Bartucci su punizione, Bruno liscia di testa e la palla si insacca tra le proteste dei padroni di casa sostenendo che la punizione fosse indiretta e contestando un fuorigioco.

All’82’ si scaldano gli animi in campo ed a pagarne le conseguenze sono Rocca e Chiari espulsi con rosso diretto. L’arbitro tra cambi e gioco interrotto concede 10’ di recupero. Al 91’ Morelli A. dalla destra crossa in area, Giudice di testa manda alto, sprecando una ghiotta occasione. Al 92’ Ramunno pericoloso di testa, Lanzo tocca la sfera che colpisce la traversa e poi va fuori. Al 96’ corner di Mano per Palmieri che di testa manda di poco a lato.

Ora testa alla prossima gara di campionato che vedrà i biancoverdi impegnati contro il Città di Lamezia al Rocco Riga

Più informazioni su