Quantcast

Non smentisce, ma anzi sembra per lo più confermare, il proprio interesse ad ad acquisire anche l’Arezzo il presidente della Vigor Lamezia

Saladini parla di un modello Vigor che però, ad oggi, ancora non è partito ed è tutto da verificare.

Non smentisce, ma anzi sembra per lo più confermare, il proprio interesse ad ad acquisire anche l’Arezzo il presidente della Vigor Lamezia, Felice Saladini, con i contorni dell’operazione con la società toscana di Lega Pro da definirsi però in tempi brevi.

Dopo aver unito le due Vigor Lamezia, ed inglobato anche la Royal Team Lamezia, una terza squadra, in un’altra categoria e regione, potrebbe sembrare anche un azzardo, specie nel momento in cui nella città della piana le operazioni biancoverdi son partite ma non c’è ancora un team completo al lavoro.

Dal proprio profilo Facebook l’imprenditore lametino invece usa altri toni: «voglio portare in Italia il modello Vigor Lamezia. Un modello di impresa fondata sullo sport capace di contribuire attivamente al benessere sociale, economico e sportivo del territorio, per i giovani in particolare.
Valutare l’acquisizione di altre società sportive per portare anche in altri luoghi del nostro paese il modo di fare squadra e coesione sociale è uno dei miei obiettivi».

Un modello che però, ad oggi, ancora non è partito ed è tutto da verificare.