Quantcast

Domani l’Ecosistem troverà la Pro Nissa che non nasconde l’ambizione di scalare qualche posizione in classifica

La squadra lametina è reduce da due buone prestazioni casalinghe che hanno portato in cascina 4 preziosi punti se consideriamo gli avversari

Più informazioni su

    Dopo due turni consecutivi al Palasparti è ora di varcare nuovamente lo stretto ed affrontare la ventesima giornata di campionato per l’Ecosistem Lameziasoccer.

    La squadra lametina è reduce da due buone prestazioni casalinghe che hanno portato in cascina 4 preziosi punti se consideriamo gli avversari, che avrebbero potuto essere anche 6 senza alcuni episodi.

    I ragazzi di Carrozza hanno capito l’importanza di tutte le battaglie che dovranno affrontare fino alla fine della stagione per tentare di arrivare nelle zone che contano della classifica. Fino alla fine della regular season gli orange dovranno affrontare tutta una serie di scontri diretti che determineranno l’esito della graduatoria, non solo per loro ma anche per le altre squadre.

    Ad analizzare il momento degli Orange questa settimana c’è Andrea Deodato. Bomber fatto in casa che ha abbondantemente (13) superato la quota gol del suo primo campionato cadetto (10) e, certamente, non si vuole fermare qui. «In realtà siamo una squadra il cui gioco porta chiunque sia in campo in quel momento a poter segnare perché attraverso il nostro gioco corale riusciamo a creare sempre diverse opportunità per tutti ed infatti chi più di meno ne abbiamo giovato tutti», spiega il giocatore con Scervino in lizza per il titolo di capocannoniere del team: «le qualità di Scervino non le scopriamo di certo quest’anno visto che, la sua storia ed i suoi tabellini in carriera, parlano per lui. Speriamo di continuare entrambi, e perché no anche qualcun altro ad incrementare il più possibile lo score personale e di conseguenza di squadra».

    Al di là dei gol c’è un buon rendimento della squadra in questo periodo, come conferma anche lo stesso Deodato: « le ultime prestazioni sono state più convincenti, a queste aggiungerei anche le trasferte di Ispica e Cosenza (contro il Catanzaro) dove, anche se purtroppo non abbiamo raccolto punti, la squadra ha dimostrato di esserci e di poter lottare contro chiunque».

    Al di là dello stretto domani l’Ecosistem troverà la Pro Nissa che non nasconde l’ambizione di scalare qualche posizione in classifica sfruttando il fattore campo. Una formazione affrontata da poco al Palasparti che inizialmente aveva messo in difficoltà gli orange: «già all’andata, al di là del risultato, hanno dimostrato di essere un’ottima squadra, organizzata, che gioca bene a calcio a 5 e con ottime individualità e gioco corale. Sarà sicuramente una partita difficile da affrontare col massimo impegno e concentrazione».

    Nella lista dei convocati da mister Carrozza non ci sono novità rispetto all’ultima uscita contro la Futura: Portieri: Sperli e Mastellone. Di movimento: Mantuano, Gatto, Caffarelli, D’Agostino, De Masi, Pereira, Deodato, Scervino, Morelli e Montesanti.

    La gara si giocherà al PalaMilan di Caltanissetta, con inizio alle ore 17, sempre a porte chiuse ma con possibilità di seguirla in diretta streaming sulla pagina facebook dell’Ecosistem Lameziasoccer.

    La direzione sarà affidata Alessandro Alfredo Cartisano e Domenico Saccà di Reggio Calabria. Cronometrista: Francesco Campione di Enna

    Più informazioni su