Quantcast

L’Ecosistem Lameziasoccer cede di schianto in casa contro l’Arcobaleno Ispica

Gli orange partono bene ma non sanno gestire la partita, favorendo la gara degli avversari

Più informazioni su

ECOSISTEM LAMEZIASOCCER – ARCOBALENO ISPICA 3-5
Marcatori:1t 09’04” – 09’34” Montesanti 04’33” Lupo 2t 08’46” Ficili 13’55” Flores 16’43” Scervino 17’50” Lupo 19’02 Flores
ECOSISTEM LAMEZIA: Sperlì, Mantuano, Morelli, Scervino, Pereira, Mastellone, Deodato, Caffarelli, De Masi, Gatto, Montesanti, D’Agostino. Allenatore: Bebo Carrozza
ARCOBALENO ISPICA: Kaue, Ficili, Corallo, Flores, Di Benedetto, Morabito, Lupo, Gambuzza, Incorvaia, Mittelman, Cataldi. Allenatore: Mittelman

ARBITRI: Fabio Talaia di Policoro e Gabriele Bruno Barbato di Castellammare di Stabia. Cronometrista: Ferdinando Tino di Vibo Valentia

Se la sconfitta nella gara del girone di andata era stata assolutamente immeritata, al ritorno l’Ecosistem Lameziasoccer cede di schianto in casa contro l’Arcobaleno Ispica.

I primi dieci minuti della gara erano sati entusiasmanti per l’Ecosistem che aveva messo all’angolo gli ospiti con una doppietta di Montesanti ed aveva tenuto bene il campo sulla reazione avversaria.  Sul finale del primo tempo arriva però il primo regalo lametino che permette a Lupo di accorciare ed andare al riposo col minimo scarto.

La ripresa è un “fuori di testa” per Morelli e compagni che non paghi regalano altre due occasioni agli ospiti per portarsi in vantaggio con Ficili e Flores. La reazione d’orgoglio porta al pareggio di Scervino con una bella ripartenza.

Quando sembrava essersi rimessa in carreggiata arrivavano altri due errori, il primo proprio clamoroso, che consentivano agli ospiti di chiudere la gara. In mezzo a tutto questo 10 ammonizioni e 3 espulsioni, per una gara che non ha avuto toni così accesi come lo score dei cartellini suggerirebbe.

Più informazioni su