Quantcast

Inizia con una sconfitta di misura ad Agropoli la stagione in C Gold per il Basketball Lamezia

Le fenici gialloblu tessono e disfano la tela della propria partita, alternando fasi in controllo a black out in campo

Più informazioni su

    NEW BASKET AGROPOLI – BASKETBALL LAMEZIA 68-67

    NEW BASKET AGROPOLI: Borrelli 14, Farese 5, Lepre 10, Di Mauro 15, Tarolis 6, Pekic 10, Cordici 6, Norci 1. Allenatore: Lepre

    BASKETBALL LAMEZIA: Scialabba 19, Luzza 8, Monier 10, Fall 9, Ferretti 6, Sindoni 13, Spasojevic 2. Allenatore: Barilla.

    Inizia il campionato di serie C Gold per il Basketball Lamezia, che nel giro di 2 mesi disputerà il mini girone iniziale, dopo il quale ci sarà una fase ulteriore ancora non delineata ufficialmente.

    Le fenici gialloblu tessono e disfano la tela della propria partita, alternando fasi in controllo a black out in campo, con Agropoli che rientra in gara e riesce a battere i calabresi con il minimo scarto.

    Inizia bene la formazione gialloblu, guidata da Monier da subito in piena sintonia con i compagni con Sindoni e Luzza a chiudere anche in schiacciata, ed il primo time out è dei per i padroni di casa sull’11-19 in favore dei lametini, con Scialabba a trovare un palla persa e due triple da subentrato mentre dall’altra parte 3 tiri da oltre l’arco da parte di Pekic.

    Agropoli rientra in campo più concentrata, e nella rotazione di cambi trova anche maggiore efficienza sotto canestro, accorciando fino al primo intervallo sul 17-21.

    Ad inizio secondo quarto Borrelli e Sindoni a sfidarsi da 3 sui lati opposti del campo, e sul 25-30 è coach Barillà a fermare il gioco per riordinare le idee. Tarolis guida la rimonta dei padroni di casa fino al -1, De Marco sigla la tripla del 34 pari, e da un fallo antisportivo fischiato a Scialabba per la prima volta Agropoli trova il vantaggio (38-34). Su una nuova tripla di Borrelli (41-36) nuovo time out di coach Barillà, con in campo a salire anche l’intensità con il secondo fallo antisportivo fischiato, questa volta a Pekic sul 43-40, ma Lamezia non è concreta sui 2 liberi successivi e rimessa dal fondo. Si va così negli spogliatoi con i padroni di casa in vantaggio di 3 punti.

    Ad inizio terzo quarto prima stoppata messa a segno da Fall, che insieme a Ferretti cerca di far emergere anche l’esperienza sotto canestro sui due lati del campo, ma Agropoli mantiene il vantaggio (47-45) dovendo però gestire 3 elementi con 3 falli. Calano le percentuali al tiro per entrambe le squadre, ed un arresto e tiro di Monier sigla il sorpasso (47-48) ed apre un parziale positivo (47-59) chiuso da una tripla di Borrelli (50-59) che manda le squadre all’ultimo riposo del match.

    Rientra male in attacco Lamezia, con Agropoli che accorcia nuovamente (57-59), ed un canestro con fallo su De Marco riporta in parità la gara a metà quarto. Un 3/3 dalla linea dei liberi di Scialabba fa tornare avanti i gialloblu, con gli arbitri più fiscali nel fischiare i vari contatti ed elargire tecnici alle proteste dei tesserati.

    Lepre riporta a -2 Agropoli (63-65), Di Mauro pareggia dopo gli errori dall’altra parte di Fall e Sindoni, il quale però dai liberi mette il 2/2 per il nuovo vantaggio per le fenici. Il finale di gara si gioca così sul filo dell’equilibrio: Di Mauro realizza 1 dei 2 liberi (66-67); Sindoni sbaglia da 3, Lepre in contropiede poggia il sottomano (68-67); rimessa laterale e due errori consecutivi per i gialloblu con i padroni di casa a festeggiare la vittoria con il minimo scarto.

    Più informazioni su