Quantcast

Cividini mattatore nella vittoria della Polisportiva Futura ai danni dell’Ecosistem Lameziasoccer

Orange che ora hanno subito la possibilità di rifarsi ospitando martedì sera il Casali del Manco al Palasparti.

Più informazioni su

    POL. FUTURA – ECOSISTEM LAMEZIASOCCER 6-3
    Marcatori: 1t 10’01” Cividini 14’26” Cividini 17’11” Deodato 18’52” Mantuano 2t 00’10” Cividini 17’52” Labate 18’32” Labate 19’040” De Masi 19’30” Cividini.
    ECOSISTEM LAMEZIA: Sperlì, Mantuano, Morelli, Scervino, Pereira, Mastellone, Deodato, Caffarelli, De Masi, Giampà, Brandonisio D’Agostino. Allenatore: Bebo Carrozza
    POL FUTURA: Tornatore, Cividini, Everton, Pannuti, Pedotti, Amaddeo, Giardiniere, Labate, Laganà, Modafferi, Quattrone, Mallimaci. Allenatore: Giuseppe Fiorenza
    ARBITRI: Davide Salvatore Fonti di Caltanissetta e Concetto Fabiano di Messina. Cronometrista: Matteo Chindamo di Reggio Calabria.

    La partita di andata era stata una brutta mazzata per la Futura, nella sua ricerca di agganciare il Catanzaro in testa alla classifica, ed oggi i reggini sono entrati in campo con una certa voglia di riscattarsi nei confronti di un’Ecosistem che da parte sua non voleva certo fare l’agnello sacrificale, seppur in formazione rimaneggiata per via delle squalifiche di Gatto e Montesanti.

    I padroni di casa prendono coraggio e trovano come al solito l’alfiere Cividini a trascinarli con i suoi gol. Padroni di casa sul 2-0 ma Ecosistem che non si scompone e mattoncino dopo mattoncino si porta in parità con Deodato e Mantuano.

    Nel secondo tempo i padroni di casa trovano subito un gol di rapina di Cividini, sul solito errore in uscita degli orange, che indirizza subito la frazione di gioco. Arrivano poi due reti di Labate a suggellare una superiorità espressa con tante occasioni.

    Gli Orange però non stanno solo a guardare e cercano ad ogni modo le loro giocate, così Carrozza tenta anche la carta del quinto uomo (Mantuano) e con De Masi accorcia le distanze. I lametini non demeritano e mettono in mostra anche ottime giocate della linea verde (Mantuano, De Masi e Giampà) che giornata dopo giornata incrementa il minutaggio e mostra di acquisire maggiore personalità, ma non basta.

    Cividini cala il poker personale nel finale e porta a sei le reti della Futura. Risultato un po’ troppo punitivo per gli orange che ora hanno subito la possibilità di rifarsi ospitando martedì sera il Casali del Manco al Palasparti.

    Più informazioni su