Quantcast

Anche se a rotazioni ridotte, nuova vittoria per il Basketball Lamezia a Rende

Riesce ancora una volta a cambiare marcia negli ultimi due quarti e mantenere così la vetta del proprio girone in serie C Gold.

Più informazioni su

    BIM BUM RENDE – BASKETBALL LAMEZIA 58-66 (22-23, 35-35, 47-52)

    No.Do. RENDE: Raicevic 2, Cersosimo 7, Dodaro ne, Coluccio 3, Markovic, Guzzo 12, Pettinato ne, Misolic 2, Pekovic 6, Konate 6, Lalic 2, Dmitrovic 18. All. Carbone.

    BASKETBALL LAMEZIA: Fall 10, Ferretti 15, Sindoni, Elia 1, Spasojevic 13, Luzza 20, Giampà 1, Giampà, Scialabba 6, Misciomarra ne, Conti ne. All. Barilla.

    ARBITRI: Greco e Tolomeo.

    Anche se a rotazioni ridotte, nuova vittoria per il Basketball Lamezia che a Rende riesce ancora una volta a cambiare marcia negli ultimi due quarti e mantenere così la vetta del proprio girone in serie C Gold.

    Out Sindoni e Monier, Lamezia parte con Scialabba, Ferretti, Fall, Luzza e Spasojevic in quintetto, inserendo poi nelle rotazioni iniziali anche Elia e Giampà. Una buona difesa e circolazione di palla in attacco portano le fenici gialloblu avanti sul 3-13 con coach Carbone a chiamare il primo time out. Lamezia tiene la testa avanti per gran parte del tempo, ma il primo quarto si chiude sul 22-23 in favore dei gialloblu, che contengono la maggiore aggressività dei padroni di casa i quali hanno anche più fortuna dalla lunga distanza con Dmitrovic a guidare la rimonta.

    Ad inizio secondo quarto Rende trova il vantaggio (27-24), Lamezia inizia ad avere qualche discussione di troppo per la direzione arbitrale ma rimane in scia non facendo andare gli avversari a troppa distanza, con Luzza che appoggia il 35 pari prima del rientro negli spogliatoi.

    Ancora il numero 23 delle fenici apre il terzo quarto con una conclusione poco dentro l’area dall’angolo (35-37), ma dopo qualche protesta per fischi mancati ritenuta troppo vivace la panchina lametina trova un tecnico, compensato poco dopo da un fallo antisportivo a metà campo su Spasojevic lanciato in ripartenza dopo il rimbalzo conquistato. Si prosegue così punto a punto e sul filo del nervosismo e palle perse da ambo i lati. Lamezia rimette la testa avanti (41-47), e all’ultimo riposo si va sul 47-52.

    L’ultimo quarto si apre con una stoppata di Spasojevic a rimediare una palla rubata su passaggio corto di Giampà, giocata che sembra dare una scossa ulteriore alla gara. Ancora Spasojevic trova la via del canestro dall’arco (49-58), i biancorossi di casa iniziano a sparare a salve ma non lesinano energie nella fase difensiva. Lamezia prova l’allungo decisivo (50-64), Dmitrovic e compagni trovano però il break per rifarsi sotto, ma la gara termina sul 58-66.

    Più informazioni su