Quantcast

Raffaele Notaris torna al Lamezia Beach Soccer, ma come allenatore dell’unica calabrese nel Poule Scudetto

La squadra è in via di definizione con alla base il gruppo storico formato da Gallo, Morelli, Mercuri, Muraca e D’Augello e le conferme di Gatto e Gullo

Più informazioni su

Con l’arrivo dell’estate riprende anche la stagione del beach soccer, e a confermarsi ai nastri di partenza ci sarà anche la compagine lametina.

La conduzione tecnica della squadra è stata affidata a Raffaele Notaris, giocatore fin dal 2011 anno della fondazione del Lamezia Beach Soccer.

«Decisione fermamente voluta in quanto in lui, da sempre già un allenatore in campo, abbiamo riconosciuto le qualità e doti necessarie per sposare il nostro progetto: grinta, determinazione, abnegazione, capacità tecnico tattiche e di preparazione fisica», spiega la nota di presentazione, «non ultima, ma sicuramente la più importante, capacità di portare e riportare l’entusiasmo necessario che è mancato al gruppo negli ultimi anni cercando di ben figurare ottenendo soddisfazioni sul campo e di ben rappresentare soprattutto la nostra città ma anche la nostra Regione essendo rimasti unica squadra partecipante al Campionato Nazionale di Serie A di Beach Soccer targato F.I.G.C. – Lega Nazionale Dilettanti».

Notaris si dichiara «contento di rientrare nella famiglia del Lamezia Terme Beach Soccer, stavolta nel ruolo di allenatore. Ringrazio la società per la fiducia accordatami. Partecipando al campionato nella “Poule Scudetto”, il nostro obiettivo sarà quello di mostrare le nostre capacità confrontandoci con le corazzate che si contenderanno lo scudetto. Giocheremo per vincere contro squadre che saranno certamente al nostro pari. La squadra è in via di definizione con alla base il gruppo storico formato da Gallo, Morelli, Mercuri, Muraca e D’Augello e le conferme di Gigi Gatto e Matteo Gullo».

Sulla stagione da costruire auspica «di riuscire a trasmettere ai ragazzi il mio entusiasmo e quanto per me è di fondamentale importanza: grinta, fatica e attaccamento alla maglia. Caratteristiche che mi hanno da sempre contraddistinto anche nel ruolo di giocatore».

Più informazioni su