Quantcast

Delineati i play off di Eccellenza e da domenica prossima sarà “dentro o fuori”

Un déjà vu per le due compagini lametine che si ritrovano a disputare la medesima gara di due settimane prima

Delineati i play off di Eccellenza e da domenica prossima sarà “dentro o fuori”, con da un lato del tabellone Sersale – Soriano e Locri – Scalea, dall’altro Vigor Lamezia – Reggiomediterranea e Sambiase – Palmese.

Un déjà vu per le due compagini lametine che si ritrovano a disputare la medesima gara di due settimane prima, nuovamente in casa propria, e se i biancoverdi contro i reggini privi di diverse pedine non erano riusciti ad andare oltre lo 0-0, vittoria di misura e nel finale era stata quella giallorossa contro i neroverdi. Dopo 14 giorni verosimilmente diverse le varianti che potrebbero cambiare.

Ad avvantaggiare le compagini di mister Fanello e Vargas nel primo turno play off ci sarà il regolamento, ed in caso di pareggio al termine dei 90 minuti a passare il turno sarà la compagine meglio classificata, ovvero le due lametine essendo arrivate seconda e terza.

WIN OR GO HOME

Il 30 maggio sarà anche l’ultima giornata in cui si giocherà a porte chiuse, con i turni successivi (6 e 13 giugno) in cui entrerà in vigore la possibilità dell’ingresso del 25% del pubblico pagante. Se il “Guido D’Ippolito” sfiorerebbe i 1.000 spettatori massimi consentiti (932 sui 3.730 posti attivi senza la Curva Nord), il “Gianni Renda” si fermerebbe a 275 (su 1100 tra tribuna e due gradinate, chiuse però da tempo) e poco meno dovrebbe ospitarne anche il “Ferrarizzi” di Sersale (250 su 1.000), dove la compagine di mister Saladino da prima della classe disputerà ognuna delle 3 possibili gare in calendario, potendo festeggiare anche in caso di pareggio dopo i supplementari in semifinale e finale (vantaggio che avrà la meglio classificata in campo).

IL THRILLING GIALLOROSSO

Sambiase e Sersale sono le uniche due compagini di Eccellenza calabrese a non aver perso nelle 7 gare di campionato, e l’unica sconfitta per la Vigor Lamezia è arrivata proprio nella prima giornata sul campo caro al presidente Gallo, società che negli anni passati ha sempre avuto rapporti collaborativi (vedi operazioni riguardanti tesserati o allenamenti congiunti) con le società lametine.

I due fronti giallorossi della provincia di Catanzaro hanno battagliato fino all’ultimo minuto per la prima posizione in classifica, con a spuntarla a distanza in pieno recupero la compagine di mister Saladino, che al “Gianni Renda” è stato anche tecnico di casa, rinunciando ad una conferma nella ripartenza dopo la tribolata retrocessione in Promozione per andare a fare il secondo di Erra al Catanzaro, sostituito poi nel club delle Due Torri dall’attuale tecnico, Fanello, con cui in comune aveva il passato alla guida di formazioni giovanili della Vigor Lamezia.

Il gol di Arena dopo il 90′ contro la Palmese è valso la migliore differenza reti per la squadra del territorio silano, mentre a Reggio Calabria il 3-1 tra fine primo tempo e ripresa non arrivava per la squadra del presidente Fazio nonostante le occasioni avute da Verso, Colosimo e Mandarano (fermato dalla traversa), con quindi il Sambiase inserito nella parte destra del tabellone e con stracittadina potenzialmente in calendario il 6 giugno al “Gianni Renda”. Una “finale lametina” anticipata incastonata tra le celebrazioni in onore di San Francesco di Paola e quelle per Sant’Antonio di Padova, sempre per rimanere nel campo delle fedi diverse.

SETTIMANA ATIPICA

Altro aspetto che accomuna Sersale e Sambiase è il beach soccer. In settimana, infatti, entrambe le squadre potrebbero dover fare a meno di un paio di elementi a testa: da un lato Corosoniti e Zurlo, dall’altro Miceli e Mascaro, sono stati convocati per lo stage che la nazionale del calcio su spiaggia terrà a Viareggio, e se il primo appuntamento è fissato dal 24 al 29 maggio il secondo sarà dall’8 al 13 giugno. In caso di risposta positiva alla chiamata sarebbero quindi assenze sia per i quarti che per l’eventuale finale dei play off.

Al netto della valutazione di eventuali infortuni ed affaticamenti, chi sicuramente domenica prossima dovrà guardare i compagni dalla tribuna sarà il terzino Miliziano, under sempre titolare fino ad ora dalla Vigor Lamezia non sfigurando nelle scorribande offensive.

Dopo 2 turni di stop, tornerà invece Bernardi ad indossare la fascia di capitano del Sambiase, tassello non secondario nello scacchiere giallorosso.