Quantcast

Un rigore nel finale di Bernardi porta in finale play off il Sambiase e termina la stagione della Vigor Lamezia fotogallery

Un fallo di mani di Martinez su tiro di Verso l'episodio che cambia il corso della gara

Più informazioni su

SAMBIASE: Lamberti, Chiodo, Alfano (34’st Riga), Gaudio, Mirabelli, De Nisi, Bernardi, Vitale, Mandarano (38’st Fioretti), Trentinella (23’st Colosimo), Verso.

A disp: Iozzi, De Fazio, Talarico, Mascaro, Giampà, Umbaca.

All. Fanello.

VIGOR LAMEZIA: Gentile, Vitolo (47’st Zuppardo), Paviglianiti, Miliziano, Carubini, Cucinotti, Foderaro (28’st Martinez), Scozzafava (12’st Lugo Martinez), Haberkon, Ferrara (12’st Giaimo), Russo (47’st Gullo).

A disp: Parisi, Amendola, Malerba, Scoppetta, Gullo, Zuppardo.

All. Vargas.

ARBITRO: Femia di Locri (assistenti Galluzo di Locri e Mazza di Reggio Calabria).

RETI: 46’st Bernardi (rig)

NOTE: Ammoniti: Vitale, Cucinotti, Gaudio, Alfano, Scozzafava, Mirabelli, Martinez. Angoli: 5-1. Rec: 2’pt e 7’st

Sarà il Sambiase a disputare la finale dei play off di Eccellenza, avendo la meglio nel finale sulla Vigor Lamezia con un calcio di rigore di capitan Bernardi, che così spezza la maledizione dagli 11 metri che stava attraversando l’ambiente giallorosso nelle ultime gare.

Biancoverdi che, dopo un primo tempo poco brillante, si sono ripresi nella seconda metà di gara, vedendo sfumare anche l’ipotesi supplementari al 90′.

PRIMO TEMPO

0′ File agli ingressi fino a pochi secondi prima del fischio di inizio, ogni posto disponibile ed oltre occupato, quarto uomo: la stracittadina lametina conferma di essere una più che sentita semifinale play off di Eccellenza. Compagini in campo con le tradizionali maglie a strisce verticali con i colori societari, padroni di casa con il vantaggio del fattore campo anche con il pareggio ed attenzione anche ai diffidati in ottica finale: Alfano e Lamberti per i giallorossi, Carubini e Pavaglianiti per i biancoverdi.

Nel Sambiase non ce la fa Umbaca partendo dalla panchina al pari di Mascaro reduce dalla convocazione con la nazionale Beach Soccer (dove è rimasto Miceli), Vigor Lamezia con la formazione tipo delle ultime uscite.

8′ Gaudio al volo manda oltre le siepi

10′ Miliziano crossa in mezzo all’area, girata di testa ad opera di Foderaro che termina a lato

24′ la tensione, in una partita tranquilla, è più in tribuna che in campo

26′ Trentinella prova la punizione centrale sotto la traversa sfruttando anche il vento, Gentile di istinto alza in angolo

34′ cross di Bernardi, a due passi dalla linea di porta Mandarano non trova il tap in con l’azione che sfuma sulla fascia opposta

34′ Bernardi vince un contrasto sulla trequarti e dal vertice dell’area piccola in corsa calcia sopra la traversa

38′ colpo di testa sottomisura di Mirabelli che non inquadra la porta

47′ nessun gol nel primo tempo, con Sambiase più convinto sugli esterni con Verso e Bernardi rispetto ad una Vigor Lamezia in cui Russo non ha trovato spazio ed occasioni

SECONDO TEMPO

1′ Ammonito Alfano per fallo su Foderaro dopo aver bucato il colpo di testa, giallo pesante in ottica di eventuale finale poiché diffidato

8′ Trentinella da calcio piazzato trova sul secondo palo De Nisi che spedisce sopra la traversa

12′ Russo viene dimenticato dalla difesa con Chiodo che si fa superare da una palla alta, da posizione favorevole calcia sull’esterno della rete. Vargas conferma il trend delle ultime gare con Lugo Martinez per Scozzafava (ammonito) e Giaimo per Ferrara

14′ palla persa in mezzo al campo dal Sambiase, ripartenza biancoverde con Foderaro che conclude tra le braccia di Lamberti

20′ Lamberti sfodera la parata salva risultato su colpo di testa ravvicinato di Carubini, ma niente angolo per fallo fischiato all’attacco in area

22′ Russo prova da fuori area, pallone che rimbalza a lato

23′ Trentinella lascia il campo claudicante per Colosimo, Bernardi arretra il proprio raggio di azione

28′ Vargas prova la carta Martinez per Foderaro

30′ Gaudio tenta la conclusione a giro, palla che si spegne fuori dallo specchio

32′ Colosimo chiama Gentile alla parata bassa sul proprio palo

38′ Fioretti prende il posto di uno stanco Mandarano

42′ punizione di Colosimo con colpo di testa di Bernardi che però si spegne troppo a destra rispetto alla porta

43′ dopo le proteste precedenti di marca vigorina, è il Sambiase a reclamare due volte nel giro di 60 secondi un penalty, che arriva però subito dopo con sul tiro di Verso un fallo di mano di Martinez. Dagli 11 metri si presenta Bernardi che piazza il pallone tra palo e portiere

47′ nel finale nella Vigor dentro anche Gullo e Zuppardo, con 5 minuti di recupero ancora da disputare

52′ festa rumorosa per i padroni di casa, che il 20 giugno affronteranno in finale la vincente di Sersale – Locri

Più informazioni su