Quantcast

“I ragazzi hanno dato dimostrazione di essere una squadra vera, non mollando mai e aiutandosi a vicenda”

Il Lamezia Beach Soccer ha ripreso in settimana gli allenamenti dopo la prima fase di campionato in quel di Cirò Marina

Più informazioni su

Il Lamezia Beach Soccer ha ripreso in settimana gli allenamenti dopo la prima fase di campionato in quel di Cirò Marina

La squadra lametina è reduce da un buon risultato, ovvero la vittoria nella quarta giornata contro la quotata Pisa, che ha rinfrancato lo spirito biancoverde dopo il passo falso della prima giornata con Canalicchio e le sconfitte preventivate con Terracina e Catania.

I ragazzi si stanno allenando al meglio per la seconda fase del campionato, che si disputerà dal 21 al 25 luglio a San Benedetto del Tronto.

Per il mister Raffaele Notaris «la tappa è stata impegnativa sia dal punto di vista fisico che mentale in quanto non è mai facile affrontare 4 partite una dopo l’altra con squadre blasonate ed esperte, ma i ragazzi si sono comportati benissimo, eccezion fatta solo per il terzo tempo della prima partita con Canalicchio in quanto lo svantaggio dopo essere stati avanti per i primi due tempi ci ha un po’ bloccati mentalmente, ed abbiamo chiuso male la partita. La seconda e la terza partita contro Terracina e Catania (che sono le due squadre più titolate d’Italia) sono andate abbastanza bene, in quanto siamo riusciti a contenere il parziale e magari con un po’ più di fortuna potevamo fare anche qualcosina in più, riducendo magari il passivo. Nell’ultima partita, dove tutti ci davano per spacciati in quanto anche Pisa è tra le squadre accreditate al passaggio alle finali scudetto, abbiamo fatto una gara gagliarda e quasi perfetta dal punto di vista difensivo, che ci ha permesso di incamerare i primi 3 punti che ci rimettono in gioco per il passaggio del turno. Volevo ringraziare i ragazzi che hanno dato dimostrazione di essere una squadra vera, non mollando mai e aiutandosi a vicenda per superare tutte le difficoltà che hanno dovuto affrontare. Concludo dedicando questa prima vittoria al nostro amico e compagno Carlo Gallo che sta attraversando un periodo difficile, ma che supererà alla grande perché se lo merita».

Più informazioni su