Quantcast

Terza vittoria consecutiva, testa del girone con passaggio alla final four per l’under 20 dell’Ecosistem Lameziasoccer

I gol di Verso, Tavella, Schirripa, Gagliardi valgono il 4-1 con cui vengono battuti i padroni di casa del B-Point Napoli

Più informazioni su

    Terza vittoria consecutiva, e testa del girone con passaggio alla final four, per lunder 20 dell’Ecosistem Lameziasoccer.

    I gol di Verso, Tavella, Schirripa, Gagliardi valgono il 4-1 con cui vengono battuti i padroni di casa del B-Point Napoli, e se domani le panterine orange osserveranno il turno di riposo, domenica l’ultima sfida contro Cagliari chiuderà il girone disputato in Campania.

    I ragazzi di mister Carrozza il 7 e 8 Agosto però sono già sicuri di arrivare nelle prime 2 posizioni, ed andranno così a giocare le Finali a Lignano Sabbiadoro.

     

    ECOSISTEM LAMEZIASOCCER – B-NAPOLI 4-1 (0-1; 3-0; 1-0) Reti: 1T Donzetti 2T Tavella, Verso, Gagliardi 3T Schirripa Ecosistem Lamezia: Schirripa, Costanzo, Martino, Tavella, Baratta, Giampà, Cristiano, Gagliardi , Cristaudo, Leopoldo, Verso, Aversa. All: Bebo Carrozza B.Napoli: F. Donzetti, G. Donzetti, Percope, Basile, Gaudino, Ferrelli, S. Esposito, Moggio, E. Esposito. All.: Cardone Arbitri: Pasquale Boggi (SA) e Lorenzo Vole (Albenga) Da punto interrogativo a punto affermativo il passo è breve. Breve quanto tre partite dominate e vinte con personalità, grinta ed un pizzico di cazzimma. Anche i padroni di casa del B-Point si sono dovuti inchinare alla forza dirompente dell’Ecosistem che legittima così il gran lavoro fatto dalla dirigenza orange. Tre vittorie che consentono alla squadra di Bebo Carrozza di qualificarsi per la Final-Four di Lignano Sabbiadoro con due giornate di anticipo, ando già in tasca il primo posto matematico del girone. La gara contro il Napoli non era iniziata nel migliore dei modi, complice un’ingenuita del portiere lametino che tardava a rilanciare il pallone e veniva sorpreso dall’attacco avversario che infilava la porta sguarnita. Una doccia fredda che però non ha demoralizzato capitan Giampà e compagni. Per tutto il primo tempo gli orange hanno tentato di raddrizzare la gara ma hanno trovato resistenza di un Napoli che non di poteva permettere di perdere questa gara dopo la sconfitta ai rigori con Pisa. Gara accesa con i padroni di casa che sostenuti da un buon pubblico cercavano il riscatto ma non avvano fatti i conti con la determinazione e le motivazioni delle Pantere Orange. Nel secondo tempo la musica cambiava ed aveva un suono melodioso per le orecchie ed una vista splendida per chi occhi dei lametini in panchina e sugli spalti. era Pietro Tavella con una giocata delle sue a rimettere in discussione la gara dopo pochi minuti, poi ci pensava Flavio Verso ad in fiammare tutta la Beach Arena con una giocata che lo speaker non esitava a definire alla Johan Cruijff. Una delizia per chi occhi di chi ha voluto e costruito questa squadra. Non bastava il solo vantaggio ai lametini che non si accontentavano e triplicavano con Gagliardi, su calcio di punizione, mettendo un’ipoteca sul risultato. Alla festa del Gol non poteva mancare Schirripa che nel momento migliore degli avversari metteva in congelatore in risultato con una rete delle sue. Esplode la gioia al termine della gara sulla sabbia di Mugnano con tutti i dirigenti che si “tuffano” ad abbracciare uno ad uno questi magnifici ragazzi. Dalla società così si commenta questo storico risultato: “Eravamo partiti per far fare un’esperienza nuova ai ragazzi in quanto ci dovevamo confrontare con realtà storiche del beach Soccer e alla fine con grande merito abbiamo vinto il girone, ci siamo qualificati per le finali di Lignano Sabbiadoro del 7 e 8 agosto e siamo tra le prime 4 squadre d’Italia! Ringraziamo gli sponsor Ecosistem ed Econet che hanno creduto nel nostro progetto e ci continuano a sostenere.” classifica Ecosistem Lameziasoccer 9 Pisa 4 Terracina 3 Napoli 0 Cagliari 0 Antonio Scalise Uff. Stampa Ecosistem Soccer

    ECOSISTEM LAMEZIASOCCER – B-NAPOLI 4-1 (0-1; 3-0; 1-0)

    Reti: 1T Donzetti 2T Tavella, Verso, Gagliardi 3T Schirripa

    Ecosistem Lamezia: Schirripa, Costanzo, Martino, Tavella, Baratta, Giampà, Cristiano, Gagliardi , Cristaudo, Leopoldo, Verso, Aversa. All: Bebo Carrozza

    B.Napoli: F. Donzetti, G. Donzetti, Percope, Basile, Gaudino, Ferrelli, S. Esposito, Moggio, E. Esposito. All.: Cardone

    Arbitri: Pasquale Boggi (SA) e Lorenzo Vole (Albenga)

    Da punto interrogativo a punto affermativo il passo è breve. Breve quanto tre partite dominate e vinte con personalità, grinta ed un pizzico di cazzimma. Anche i padroni di casa del B-Point si sono dovuti inchinare alla forza dirompente dell’Ecosistem che legittima così il gran lavoro fatto dalla dirigenza orange.

    Tre vittorie che consentono alla squadra di Bebo Carrozza di qualificarsi per la Final-Four di Lignano Sabbiadoro con due giornate di anticipo, ando già in tasca il primo posto matematico del girone.

    La gara contro il Napoli non era iniziata nel migliore dei modi, complice un’ingenuita del portiere lametino che tardava a rilanciare il pallone e veniva sorpreso dall’attacco avversario che infilava la porta sguarnita. Una doccia fredda che però non ha demoralizzato capitan Giampà e compagni.

    Per tutto il primo tempo gli orange hanno tentato di raddrizzare la gara ma hanno trovato resistenza di un Napoli che non di poteva permettere di perdere questa gara dopo la sconfitta ai rigori con Pisa. Gara accesa con i padroni di casa che sostenuti da un buon pubblico cercavano il riscatto ma non avvano fatti i conti con la determinazione e le motivazioni delle Pantere Orange.

    Nel secondo tempo la musica cambiava ed aveva un suono melodioso per le orecchie ed una vista splendida per chi occhi dei lametini in panchina e sugli spalti. Era Pietro Tavella con una giocata delle sue a rimettere in discussione la gara dopo pochi minuti, poi ci pensava Flavio Verso ad in fiammare tutta la Beach Arena con una giocata che lo speaker non esitava a definire alla Johan Cruijff. Una delizia per chi occhi di chi ha voluto e costruito questa squadra.

    Non bastava il solo vantaggio ai lametini che non si accontentavano e triplicavano con Gagliardi, su calcio di punizione, mettendo un’ipoteca sul risultato. Alla festa del Gol non poteva mancare Schirripa che nel momento migliore degli avversari metteva in congelatore in risultato con una rete delle sue.

    Esplode la gioia al termine della gara sulla sabbia di Mugnano con tutti i dirigenti che si “tuffano” ad abbracciare uno ad uno questi magnifici ragazzi.

    Dalla società così si commenta questo storico risultato: “Eravamo partiti per far fare un’esperienza nuova ai ragazzi in quanto ci dovevamo confrontare con realtà storiche del beach Soccer e alla fine con grande merito abbiamo vinto il girone, ci siamo qualificati per le finali di Lignano Sabbiadoro del 7 e 8 agosto e siamo tra le prime 4 squadre d’Italia! Ringraziamo gli sponsor Ecosistem ed Econet che hanno creduto nel nostro progetto e ci continuano a sostenere”.

    Più informazioni su