Quantcast

Premi di Stadioradio per elementi di Sambiase e Vigor Lamezia con sullo sfondo gli assestamenti societari foto

Riconoscimenti tra i giallorossi per Lamberti e Verso, Russo per i biancoverdi, ma anche per i lametini Angotti e Saladino

Se nell’arco di 24 ore sono arrivate le dimissioni dell’organigramma societario del Sambiase (venerdì) e della Vigor Lamezia (sabato), con rimessa in discussione anche l’ipotesi di una nuova squadra in serie D frutto di remix e nuovi innesti societari, questa domenica sarà un’altra giornata interlocutoria visto che domani scadranno i termini per eventuali cambi ma anche per i giudizi sulla documentazione presentata per le iscrizioni tra serie D, Eccellenza e Promozione.

La situazione di partenza è con Sambiase in D, Vigor Lamezia in Eccellenza, Promosport in Promozione, e come il mondo Marvel anche il calcio lametino si apre al “multiuniverso” con diversi scenari aperti ma non tutti percorribili celermente o per regolamento.

Al netto dei problemi di stabilizzazione societarie da risolvere in breve tempo (delle tre compagini solo la Promosport ha una situazione definita con staff tecnico e primi giocatori confermati, mentre a Sambiase la tifoseria nella notte ha alzato i toni della contestazione come testimoniano gli striscioni immortalati online), di calcio giocato si è parlato ieri sera a Bovalino per i premi assegnati da Stadioradio tramite i giudizi degli allenatori delle varie compagini scese in campo.

Il Sambiase, oltre al trofeo per la vittoria del campionato di Eccellenza (ritirato da mister Fanello), porta a casa il premio per migliore portiere con Ilario Lamberti, miglior giovane emergente e top player con Flavio Verso; Nicola Russo della Vigor Lamezia viene premiato come miglior centrocampista; ai lametini Attilio Angotti dello Scalea miglior attaccante e Giuseppe Saladino come mister (del Sersale anche miglior difensore a Scalise).