Quantcast

Allenamento congiunto con la Primavera della Vibonese per il Lamezia Terme

Alla conclusione dell’allenamento, il Lamezia si aggiudica la partita battendo i giovani rossoblu con il risultato di 7-1.

Più informazioni su

In attesa dell’esordio ufficiale in Coppa Italia contro il Rende, il Lamezia Terme quest’oggi ha tenuto un allenamento congiunto a porte chiuse insieme alla Primavera della Vibonese, presso lo stadio Guido D’Ippolito.

Partita giocata con un buon ritmo da entrambe le formazioni, con i gialloblu che hanno cercato di trovare la quadra ottimale per iniziare al meglio la stagione. Mister Erra ha avuto modo di testare differenti soluzioni di gioco, verificando lo stato di forma dei calciatori e sperimentando vari assetti tattici. Alla conclusione dell’allenamento, il Lamezia si aggiudica la partita battendo i giovani rossoblu con il risultato di 7-1.

La formazione lametina è scesa in campo con il seguente 11 iniziale: D’Andrea; Tipaldi, Camilleri, Rechichi, Amendola; Bernardi, Salandria, Vitolo; Russo, Haberkon, Provazza.

Nel primo tempo buona prova dei giovani rossoblu, che – soprattutto nel primo quarto d’ora – si sono resi pericolosi, dapprima sbagliando un calcio di rigore e poi raggiungendo al 9′ il gol dello 0-1. Nel resto della prima frazione di gara il Lamezia Terme ha sempre tenuto il pallino del gioco, portando varie conclusioni verso la porta avversaria, con tentativi che non hanno però avuto la precisione necessaria per riequilibrare il risultato. Proprio allo scadere dei primi 45′, la gran mole di gioco prodotta dai gialloblu si è tramutata nel gol del pareggio, che ha fissato il risultato sull’1-1 al ritorno negli spogliatoi.

Nella ripresa entrambe le formazioni hanno operato molti cambi, modificando il volto delle formazioni scese in campo. Il tecnico lametino rivoluziona totalmente la formazione, schierando i seguenti calciatori: Gentile; Miliziano, Nocerino, Talarico, Mazzeo; Maimone, Ferrara, Bezzon; Da Dalt, Umbaca, Verso.

Il Lamezia Terme parte benissimo con belle manovre e scambi veloci, dimostrando una gran determinazione nell’arrivare in area di rigore. La pericolosità del club gialloblu trova nella ripresa maggiore concretezza, insaccando il pallone in per ben 6 volte. Alla fine dei 90’, dunque, il risultato finale è di 7-1 per la formazione di casa.

Un buon allenamento che ha fornito al mister l’occasione per visionare e saggiare le risposte in campo dei propri calciatori, dissipando gli ultimi dubbi in previsione delle gare ufficiali.

Più informazioni su