Quantcast

Pareggio di rigore per la Vigor 1919 e passaggio del turno contro il Mangone

Nel prossimo turno (20 ottobre / 17 novembre) avversario sarà la Brutium Cosenza, compagine in origine fondata da tifosi rossoblu.

Più informazioni su

VIGOR 1919: Nascardi (2002), Gallo, Calidonna, Tarzia (41’st Simonetti), Caruso, Rizzuto, Giudice (2001) (21’st Buccinnà), Bewang, Zaffino (21’st Scarpino), Leta, Perri (2000) (41’st Serra 2002). A disp: Vecchio (2000), Cittadino (2000), Patania (2001), Gibin (2002), All. Viterbo

MANGONE: Ferraro, Gallo G. (35’st FIlice (2002) , Aragona (20’st Derose), Vena (2000), Vaccaro, Arcuri, Galeano, Marrello, Gallo Gio, Russo (2000) (28’st Montaldista (2004), Kamel. A disp. Oliveti (2005), Grimaldi (2003), Cipparrone, Filice (2002). All. Berardi

ABITRO: Montanaro di Catanzaro

RETI: 23’st Leta su rig (V), al 45’st Gallo Gio. su rig. (M)

NOTE: Ammoniti: Giudice (V), Galeano (M), Nascardi (V). Angoli: 2-5. Rec. 1’pt – 6’st

Termina 1-1 la gara di ritorno del I turno di Coppa Calabria tra Vigor 1919 e Mangone. Un pari che, in virtù dell’1-0 maturato all’andata, permette ai biancoverdi di passare il turno.

Al Gianni Renda succede tutto nel secondo tempo, decisivi i due rigori assegnati dal direttore di gara.

Nel prossimo turno (20 ottobre / 17 novembre) avversario sarà la Brutium Cosenza, compagine in origine fondata da tifosi rossoblu.

PRIMO TEMPO:

7’ Giudice viene steso al limite dell’area. Si occupa della battuta Leta che impegna il numero 1 ospite

9’ incursione in area di Kemel che tenta di servire al centro i compagni, bravo Nascardi a distendersi e a far sua la sfera.

11’ lancio lungo di Calidonna per Perri che prova la conclusione dal limite, spedendo però alto.

19’ bella azione sulla sinistra di Zaffino che si libera dell’avversario entra in area e serve Giudice. Il numero 7 biancoverde perde l’attimo e consente alla difesa ospite di recuperare.

20’ lancio della retrovia che trova in area Gallo Gio. brava la difesa biancoverde a recuperare e a mettere la palla in angolo

37’ precisa punizione dalla destra di Perri che scavalca la bandiera, ma si stampa sul palo a portiere battuto

40’ punizione da fuori area di Gallo Gio. troppo debole per impensierire Nascardi.

SECONDO TEMPO

9’ tentativo di pallonetto di Zaffino a sorprendere Ferraro fuori dai pali. Bravo il numero uno a recuperare

11′ bel contropiede biancoverde con Perri che però manda alto

17’ punizione dal limite di Galeano, nessun problema per Nascardi

22’ Buccinà viene steso in area. Il direttore di gara non ha dubbi e assegna il calcio di rigore. Come all’andata sul dischetto si presenta Leta che questa volta non sbaglia

34’ corner per gli ospiti, Arcuri di testa sfiora la traversa

37’ punizione ospite, sempre Galeano sulla battuta, bravo Nascardi ad alzare sopra la traversa

43’ Leta manda alto su punizione.

44’ tocco di mano di Bewang in area. L’arbitro assegna il calcio di rigore tra le proteste dei padroni di casa che reclamavano un precedente fallo per gioco pericoloso ospite. Gallo Gio dal dischetto non sbaglia, siglando il gol del pari.

Più informazioni su