Quantcast

Esordio vincente al “Palasparti” per il Basketball Lamezia, top scorer l’italogreco Sakellariou foto

Tutti gli effettivi a disposizione di coach Barillà girano bene nella prima gara di C Gold contro il Roccarainola.

Più informazioni su

BASKETBALL LAMEZIA – ROCCARAINOLA 95-68 (27-9, 42-24, 67-51, 95-69)

BASKETBALL LAMEZIA: Romeo 4, Spasojevic 5, Monier 19, Tartamella 6, Terreni 19, Conti, Ferretti 10, Sakellariou 30, Giampà F 2, Grande, Miscimarra, Giampà G. Coach: Barillà.

ROCCARAINOLA: Laurenzi 4, Errico 5, Iovino 3, Canale, Moccia 11, Damiano 7, Sipraga 7, Canestrari 12, Auriemma 15, Boccia, Marchese, Falco 4. Coach: Liquori.

Esordio vincente al “Palasparti” per il Basketball Lamezia, con top scorer l’italogreco Sakellariou tra i gialloblu, ma tutti gli effettivi a disposizione di coach Barillà (ultima settimana di stop per Giuseppe Giampà, che dovrebbe riprendere ad allenarsi con il gruppo già dalla ripresa) girano bene nella prima gara di C Gold contro il Roccarainola.

Una stagione che vedrà i giovani scelti dal ds Fusto cercare di mettersi in mostra, in un girone tra campane e calabresi che vede i lametini fuori dalla cerchia delle squadre che hanno speso in ottica salto di categoria, ma che in questa fase iniziale potrà vedere anche risultati a sorpresa rispetto al valore dei roster in campo dato il cartello “lavori in corso” che è affisso su più spogliatoi in questa fase iniziale di stagione.

Nei quintetti iniziali i padroni di casa schierano Spasojevic, Monier, Sakellariou, Ferreni, Terreni, ospiti con Laurenzi, Iovino, Moccia, Canestrari, Auriemma.

Le prime azioni gialloblu vedono in serie il canestro da 3 di Terreni ed un colpo al volto per Sakellariou, costretto subito ad andare in panchina per farsi medicare lasciando il posto a Tartamella. I padroni di casa trovano nel centro con origini brasiliane una buona bocca fuoco, con 7 punti sul 9-1 a portare la sua firma, e coach Liquori con 6.39 da giocare nel primo quarto ferma il tempo per la prima volta capendo che la gara sarà in salita.

Al primo riposo ad aver ragione sulle due metà campo è ancora il Lamezia, con un 27-9 di parziale frutto sia di una buona difesa gialloblu che di imprecisione degli avversari al tiro.

Copione che si ripete anche nel secondo parziale, con il punteggio di 42-24 con cui si va negli spogliatoi per l’intervallo.

Terzo quarto con difese che iniziano a tirare il fiato, e gli ospiti che ricuciono in parte il gap fino al -10. Su un presunto fallo di Romeo non fischiato, gli arbitri mostrano la via degli spogliatoi anticipata a Damiano per gli ospiti reo di eccessive proteste dalla panchina, e all’ultimo riposo il parziale recita 67-51.

Terreni inchioda a canestro il 76-55 a metà ultimo quarto, con a 3.35 dal termine il tabellone a recitare 84-66 per i padroni di casa. Ultimo minuto con partita messa in ghiaccio dalle triple di Sakellariou (trentello alla prima in gialloblu per l’italogreco) e con il resto dei giovani a chiudere la gara in campo con Ferretti sul 95-68.

Nei padroni di casa chiudono in doppia cifra Monier (19), Terreni (19), Ferretti (10), Sakellariou (30), negli ospiti l’imprecisione eccessiva ai liberi limita il tabellino di più di un elemento, con sopra la decina nei punti Moccia (11), Canestrari (12), Auriemma (15).

Più informazioni su