Quantcast

Finisce in pareggio la gara di andata del secondo turno di Coppa Calabria tra Vigor 1919 e Brutium Cosenza foto

Leta dopo aver segnato su punizione non ha avuto la stessa efficacia dagli 11 metri, secondo rigore stagionale sbagliato dall'esperto centrocampista.

Più informazioni su

VIGOR 1919: Nascardi, Gallo, Calidonna, Tarzia (25’st Minicozzi), Caruso, Rizzuto, Serra (25’st Zaffino), Biwang, Scarpino (39’st Giudice), Leta, Buccinà (42’st Scardamaglia).

A disp.: Vecchio, Patania, Gibin, Scardamaglia, Simonetti, Marino.

All.: Viterbo.

BRUTIUM COSENZA: Gardi, Tenuta (17’st Golluscio), Lanzino, Scarlato, Cosentini, Fayoseh, Nigro, Perri (34’st Mazza), Lombisani, Brillante, Attanasio (6’st Carbone).

A disp.: Cairo, Lirangi, La Regina, Dagostino, Diakite, Irace.

All. Germano.

ARBITRO: Chiefalo di Catanzaro

RETI: 10’ pt Serra, 36’pt Brillante, 40’pt Perri, 4’st Buccinà, 14’st Leta, 16’st Carbone

NOTE: spettatori 70 circa.

Ammoniti: Tarzia, Brillante, Carbone, Serra, Biwang

Angoli: 5-5. Rec: 2’pt, 4’st

Finisce in pareggio la gara di andata del secondo turno di Coppa Calabria tra Vigor 1919 e Brutium Cosenza, partita che di certo non ha fatto annoiare i tifosi di casa ed ospiti presenti nella stessa tribuna, in lati opposti, del “Rocco Riga”.

Biancoverdi che avrebbero potuto anche portare a casa l’intera posta in palio, ma Leta dopo aver segnato su punizione non ha avuto la stessa efficacia dagli 11 metri, secondo rigore stagionale sbagliato dall’esperto centrocampista.

PRIMO TEMPO

3′ Scarlato prova il lob, palla di poco a lato con Nascardi che in tuffo non ci arriva

5′ Cosentini da punizione ci prova, parata plastica del portiere di casa

8′ Leta dalla distanza senza fortuna

10′ Serra porta in vantaggio i padroni di casa poggiando in rete il traversone teso di Buccinà

21′ Perri intercetta un passaggio pigro a centrocampo ed avanza fino al limite dell’area, tiro però troppo centrale tra le braccia di Nascardi

36′ Brillante ristabilisce la parità con un tiro forte e centrale che il portiere non trattiene

38′ Leta ci prova da posizione defilata, punizione che si spegne sopra la traversa

40′ sorpasso Brutium in ripartenza, Nigro trova l’assist teso al centro per Perri che appoggia in rete

SECONDO TEMPO

4′ Buccinà di testa ristabilisce la parità su cross di Scarpino

9′ Gardi in parata bassa nega la deviazione a rete di Scarpino, Biwang prova il tap in ma la difesa si salva in corner

14′ controsorpasso dei padroni di casa, con Leta che indovina la punizione velenosa che si insacca alla sinistra di Gardi nell’angolo basso

16′ partita di nuovo in parità, con Carbone che ribadisce in rete il colpo di testa di Lobisanti respinto da Nascardi

27′ il neoentrato Zaffino trova il contatto in area con Fayoseh, L’arbitro decreta la massima punizione, dagli 11 metri Leta si fa respingere la conclusione da Gardi

31′ Carbone si libera in area, ma da posizione defilata la conclusione diventa un passaggio per il portiere

Più informazioni su