Quantcast

“Le vittorie aiutano ad aumentare fiducia ed autostima, l’umore migliora e si affrontano meglio i momenti di sofferenza”

Terza vittoria in fila, secondo posto a -4 dalla vetta, e domenica nuova trasferta in casa del Paternò per il Lamezia Terme.

Più informazioni su

Terza vittoria in fila, secondo posto a -4 dalla vetta, e domenica nuova trasferta in casa del Paternò per il Lamezia Terme.

Generico novembre 2021

I 3 punti conquistati tra le mura amiche del Portici, festeggiati anche dalla prima trasferta organizzata da supporters lametini, eguagliano la striscia vincente ottenuta da mister Erra prima della fatale sconfitta casalinga contro l’attuale capolista Gelbison. Per mister Lio si può parlare di «vittoria sofferta, ma lo sapevo. In settimana avevo previsto che sarebbe stata una gara dura, per questo ho chiesto ai ragazzi massima attenzione. Vedendo qualche partita del Portici ho registrato un buon gioco palla a terra, nel primo tempo abbiamo concesso poco se non qualche ripartenza su cui hanno preso il palo, mentre noi non siamo stati lucidi a sfruttare quanto avuto nell’area avversaria».

Prima dell’intervallo è arrivato il gol vittoria, con una ripresa più in controllo: «nel secondo tempo mi è piaciuto soprattutto il carattere, la voglia di portare a casa la vittoria. Siamo rimasti compatti, contrastato un miglior possesso palla e avuto un’altra occasione per chiudere la gara. E’ la giusta strada per chi vuole ambire a fare qualcosa di importante».

La lotta nei piani alti pian piano sta iniziando a definirsi, con 10 giornate in archivio sulle 19 del girone d’andata, e diversi scontri diretti ancora davanti per i gialloblu chiamati a sapere gestire al meglio le vari occasioni e situazioni di gioco. «Siamo una squadra costruita per fare qualcosa di importante, dobbiamo essere bravi a fare entrambi le fasi con la stessa intensità. Si è visto meglio questo aspetto a Portici, in cui siamo stati compatti ed abbiamo concesso poco» commenta Lio, promuovendo anche la prestazione del terzo portiere under alternatosi in questa fase di stagione tra i pali: «Lai nonostante i soli due giorni di allenamento mi è sembrato subito tranquillo e sicuro, anche in campo si è visto come è stato subito a suo agio sia nelle uscite che tra i pali. Un esordio positivo, ci darà una grossa mano».

Da monitorare invece l’ambito degli infortuni, con due sostituzioni obbligate in Campania che però hanno segnato anche una svolta nel match: «Bollino e Sirignano sono due elementi molto importanti per noi, ma chi è entrato ha fatto al meglio il proprio ruolo. Il primo gol arriva da un’azione personale di Da Dalt, Rechichi all’esordio ufficiale ha fatto 2 o 3 chiusure da over. Tutta la squadra in settimana lavora al meglio, quindi chi entra già si trova pronto».

Lio così non nasconde che «le vittorie aiutano ad aumentare fiducia ed autostima, l’umore migliora e si riesce anche ad affrontare al meglio i momenti di sofferenza in campo».

Più informazioni su