Quantcast

Per il circolo scherma lametino ancora buoni risultati senza strutture adeguate 

Dalla FederScherma Nazionale arriva il riconoscimento dello Scudo d’Onore di Bronzo

Più informazioni su

Risultati di prestigio per il Circolo Scherma Lametino del Maestro Giuseppe Costanzo coadiuvato dall’ex campionessa mondiale Alessandra Lucchino, da Ignazio Consoli ritornato al Circolo come istruttore e da Claudia Failla come allieva Istruttrice per i bambini più piccoli, cosiddetti Pulcini dai 5 agli 8 anni. Uno staff tecnico proteso a ‘creare’ tanti campioni com’è nella tradizione della scherma lametina, anche se le condizioni logistiche per gli allenamenti sono tutt’altro che ottimali. Al momento infatti ad ospitare gli allenamenti dei promettenti sciabolatori lametini sono i corridoi del PalaSparti.

Passando agli aspetti prettamente tecnici, diversi gli appuntamenti nello scorso mese di ottobre ed in questo inizio di novembre, con altre tappe previste a fine mese.

In primis, lo scorso 15 ottobre di rilievo il quinto posto finale nella Categoria Allieve della sciabolatrice Gloria Davoli, giovanissima promettente che ha già fatto parlare di sé negli anni scorsi. In particolare a metà ottobre, ai Campionati Italiani del Gran Premio Giovanissimi svoltisi a Riccione, la Davoli ha ottenuto uno splendido risultato, ancor più importante se si considera che Gloria già nel girone eliminatorio, superato ottimamente, ha accusato una contrattura alla gamba che l’ha molto frenata. Ciò nonostante ha stretto i denti, vincendo i successivi tre assalti e fermandosi però ai quarti quando il dolore era divenuto insopportabile. Un quinto posto finale che fa capire come senza l’infortunio sarebbe con molta probabilità arrivata a medaglia. E’ sicuramente pronosticabile che l’appuntamento è soltanto rinviato.

Nella sciabola maschile invece, buona prova di altri tre atleti del Circolo Scherma Lametino: Alessio Piraina, 23esimo; Angelo Chirumbolo eliminato alla soglia dei 16esimi di finale e Mattia Fiaschi ai 32esimi.

Altra gara l’1 novembre, valida quale 1/a Prova di qualificazione assoluta a Montesilvano-Pescara: nei confronti ad eliminazione diretta Angelo Puija ha perso al 2° turno, ma ha comunque guadagnato l’accesso alla gara di La Spezia il prossimo 21 novembre. A cui parteciperà anche un altro sciabolatore lametino, Ezio Palmieri. Dopo 4 giorni, teatro sempre Montesilvano, in pedana la 1/a prova del Campionato italiano cadetti. Angelo Puija ha superato bene il girone preliminare con 5 vittorie ed una sconfitta, poi ha perso 15-13 per entrare nei sedicesimi. Anche in questo caso Puija sarà a La Spezia nella 1/a Prova Giovani domenica 21 novembre.

Questa gara in Abruzzo ha segnato l’esordio nei cadetti pure di Gloria Davoli: dopo aver superato la fase a gironi ha perso nel secondo assalto. Buona performance anche di Siria Iannazzo: 3 vittorie ed altrettante sconfitte nella fase preliminare, quindi poi ha ceduto il passo alla fase successiva contro un’avversaria più esperta.

I vari atleti lametini del Circolo Scherma Lametino, saranno dieci per l’occasione, si stanno già preparando la 1/a Prova Nazionale di sciabola in programma a Santa Venerina Catania i prossimi 26, 27 e 28 novembre. Si tratta di: Rossella Zaffina e Anna Fiaschi in campo femminile, e Alessio Piraina, Simone Gigliotti, Luca Viola, Mattia Fiaschi, Angelo Chirumbolo, Michele Sirianni, Antonio Mercuri e Andrea Aloisio in campo maschile.

Insomma work in progress e “voglia di non fermarsi davanti alle difficoltà logistiche – spiega il Maestro Giuseppe Costanzo -, intanto mi preme ringraziare l’ATS Lamezia che ci consente di usufruire di uno spazio al PalaSparti. Certo avremmo bisogno di una struttura più idonea ed il sogno sarebbe quello di creare un PalaScherma a Lamezia Terme, in cui c’è grande fame di sport. Da parte nostra cerchiamo di sensibilizzare l’appena insediata Amministrazione Comunale, ciò per consentire ai tanti piccoli schermidori di praticare questa nobile disciplina. Noi, compresi Alessandra Lucchino e Ignazio Consoli, ci mettiamo tanta passione ed impegno ma abbiamo bisogno di uno spazio adatto, visto che non possiamo spostare continuamente le nostre pedane. Ciò per tentare di continuare a far crescere gli atleti del futuro, come abbiamo dimostrato in questi anni e per ultimo ai Campionati Italiani di metà ottobre dove ci confermiamo ancora una volta tra le più forti società d’Italia”.

Ed a conferma della bontà del lavoro svolto finora, lo scorso 2 ottobre è stata una giornata speciale per l’Asd Circolo Scherma Lametino, che ha ricevuto un riconoscimento da parte della Federazione Italiana Scherma con il conferimento dello Scudo d’Onore di Bronzo. Una gratificazione per tutto l’entourage sia tecnico-dirigenziale che per i tanti genitori dei piccoli atleti lametini. Ancora Giuseppe Costanzo: “Un ringraziamento particolare a mio fratello Roberto che con la sua passione e dedizione a questo sport è stato faro di riferimento non solo per noi ma anche per l’intera regione. Ed un grazie anche ad Alessandra Lucchino, che con tutte le vittorie ed i risultati conseguiti con la Nazionale di Scherma ha portato in alto il nome del nostro Circolo, di Lamezia Terme e della Calabria tutta”.

Più informazioni su