Quantcast

“Mi aspetto un Acireale agguerrita, dovremmo puntare con calma a mettere in campo le cose preparate meglio in settimana”

Verso e Umbaca si sono aggregati giovedì, altri giocatori come Maritato, Bollino, Da Dalt, Corapi, Salandria non hanno i 90 minuti nelle gambe.

Più informazioni su

Tornare alla vittoria dopo 2 pareggi e continuare così a gareggiare per la prima posizione sono i dettami del Lamezia Terme, che però anche domani contro l’Acireale dovrà fare i conti con una lista di giocatori non al meglio.

Alla vigilia della gara nel post rifinitura mister Lio spiega che «questo è un campionato dove tutte le squadre stanno cercando di giocarsela al meglio sia in casa che fuori. Mi aspetto un Acireale agguerrita, dovremmo puntare con calma a mettere in campo le cose preparate meglio in settimana».

Lamezia che arriva da un periodo complicato dal punto di vista delle prestazioni: «gli stimoli vanno trovati al di là dell’avversario, non credo che manchino quelli quanto la giusta lucidità nel gestire le varie fasi di gioco. Siamo ancora con più di un elemento non al meglio, terza partita in una settimana all’insegna del maltempo, dobbiamo riuscire a non disunirci e migliorare la prestazione rispetto alle ultime uscite».

Tra casi Covid e ritiro del Messina classifica al momento parziale dato il numero di gare da recuperare in crescita, aspetto su cui Lio ammette che «la regola c’è, ma è strana, noi dobbiamo guardare in casa nostra». Proprio dalla rifinitura si è cercato di fare un quadro generale della situazione infortunati: Verso e Umbaca si sono aggregati giovedì, altri giocatori come Maritato, Bollino, Da Dalt, Corapi, Salandria non hanno i 90 minuti nelle gambe.

«Nel corso del campionato ci stanno dei momenti in cui si hanno dei cali fisici, le energie mentali spese anche per la ricorsa alla vetta, nelle ultime gare abbiamo però incontrato anche avversari agguerriti» spiega Lio nel fare il quadro complessivo, dovendo dare anche un occhio alla situazione meteo per capire che tipo di terreno di gioco ci sarà domani al “Guido D’Ippolito”.

Più informazioni su