Quantcast

Partenza domani verso la Sicilia per il Lamezia Terme alle prese con problemi fisici e 2 squalificati

Tra impegni ravvicinati e mercato prossimo ad entrare nella fase finale rimangono le assenze cui dover tener conto per mister Campilongo

Più informazioni su

Dovrebbe essere fissato per domani, secondo i media siciliani, l’arrivo del Lamezia Terme oltre lo Stretto in vista della gara di domenica a Trapani, con rifinitura sabato mattina al ‘Mancuso’ di Paceco.

Anche i primi allenamenti del nuovo staff tecnico guidato da Campilongo hanno riscontrato il perdurare di problemi di formazione: Tipaldi, reduce dalla convocazione ieri con la selezione under 18 di serie D, oggi ha svolto lavoro a parte; fuori dalla seduta anche Corapi, Salandria e Maritato, ancora non recuperati, ma anche Bollino ed Herrera per un affaticamento.

Generico dicembre 2021

Squalificati per un turno Miceli e Maimone, entrambi espulsi per doppia ammonizione domenica nella debacle interna contro l’Acireale, e con più di un elemento non al meglio, per il nuovo tecnico alcune scelte dovrebbero essere così quasi obbligate.

Campilongo ha confermato anche in allenamento l’intenzione di voler proseguire al momento con il 4-3-3 che, in varie forme, ha contraddistinto la compagine gialloblu da settembre in poi, ma aprendosi in fase di possesso ad un 4-2-3-1 per provare anche un immediato pressing alto in caso di perdita del pallone.

Gli impegni a stretto giro (dopo domenica si tornerà in campo già mercoledì contro la Sancataldese al “Guido d’Ippolito”, terreno sul quale 24 ore dopo si disputerà anche la finale di Coppa Italia Calabria tra Locri ed Acri) potrebbero comportare la possibilità di non forzare il recupero degli elementi ancora in fase di guarigione, optando per un rientro per l’ultima giornata di andata, prevista il 9 gennaio a Rende.

Nello stesso periodo natalizio il mercato gialloblu dovrebbe muoversi sia in ingresso (ipotesi più concreta l’arrivo di qualcuno a centrocampo) che in uscita (sia per chi ha giocato meno e vorrebbe più spazio, sia per chi sarebbe chiamato a fare spazio ad eventuali nuovi arrivi nei 3 reparti), con operazioni da chiudere entro la fine dell’anno.

Più informazioni su