Quantcast

Termina con un pareggio il big match tra Promosprot e Villaggio Europa Rende

I bianco azzurri guadagnano un punto prezioso al cospetto di una squadra ben attrezzata, confermandosi in vetta alla classifica a quota 38 punti, con ben 6 punti di distacco proprio dalla compagine cosentina.

Più informazioni su

NSD Promosport: Gonzales (Mercuri 25’st), Perri, Villella, Casella, De Martino, Mascaro, Melina, Scozzafava (Alfano 21’st), Percia Montani, Colosimo, Mandarano (Lorecchio 1’st). A disp: Porpora, De Fazio, Mercurio, Riccelli, Ventura, Corigliano. All. Morelli

V.E Rende: Gagliardi, Annone (De Napoli 34’st), Tommasi, Del Popolo, Meringolo, Orientale, Orsino, Filidoro, De Rose (Spadafora 30’ st) , Ruffolo, Belcastro (Rotondaro 49’st). A disp: Fabiano, De Napoli, Filidoro, Ruffolo, Mazzone, Citrigno, Cariati. All. Miceli.

Termina con un pareggio il big match tra Promosprot e Villaggio Europa Rende, che come da pronostici si è rivelata combattuta e non ha deluso le aspettative. I bianco azzurri guadagnano un punto prezioso al cospetto di una squadra ben attrezzata, confermandosi in vetta alla classifica a quota 38 punti, con ben 6 punti di distacco proprio dalla compagine cosentina.

Generico dicembre 2021

La partita si apre con una Promosport offensiva, sin da subito alla ricerca della rete del vantaggio che arriva dopo soli 9’ minuti dal fischio d’inizio: i bianco azzurri guadagnano un calcio di punizione, Colosimo si incarica della battuta e calcia direttamente in porta, firmando la rete dell’1-0.

Al 26’ in seguito ad un fallo su Percia Montani, l’arbitro assegna un calcio di rigore ai padroni di casa: Colosimo dagli undici metri trafigge Gagliardi e trascina i compagni sul 2-0. La risposta del Rende non si fa attendere: al 36’ Ruffolo sigla la rete del 2-1, accorciando le distanze. Si va al riposo sul risultato di 2-1.

Nella ripresa, la squadra di mister Miceli è protesa in avanti al cospetto di una Promosport che cerca di concedere poco spazio. Al 20’ per fallo in area di rigore De Martino viene espulso e l’arbitro concede ai cosentini un calcio di rigore: Ruffolo rende propizia l’occasione e sigla la rete del 2-2.

Dopo la pausa natalizia, i bianco azzurri saranno impegnati mercoledì 5 gennaio per l’ultima gara del girone di andata con il Campora.

A fine gara mister Morelli valuta che «anche oggi siamo riusciti a mantenere i 6 punti di distacco, avevamo preparato la partita nel migliore dei modi, infatti siamo andati subito sul doppio vantaggio e nel primo tempo abbiamo sfiorato anche il terzo goal prima di subire il 2-1. Nel secondo parziale ho visto un po’ un cambiamento da parte della terna arbitrale nei nostri confronti, mi è sembrato che tutte le azioni dubbie fossero sempre a nostro sfavore. Premetto che non voglio addossare la colpa agli arbitri né tanto meno piangermi addosso, ma dispiace perché potevamo concludere la partita in modo diverso invece abbiamo dovuto fare a meno di De Martino e abbiamo subito un calcio di rigore molto dubbio».

«Mi preme fare i complimenti a tutti i miei ragazzi – prosegue il tecnico – dall’inizio della stagione abbiamo manutenuto dei ritmi vertiginosi e alla quattordicesima giornata siamo imbattuti, aver tenuto sei punti di distacco, non è cosa da poco. Dopo le feste, ci prepareremo al meglio per la ripartenza. Oggi ha esordito Mandarano, che ha messo a disposizione della squadra la propria esperienza ha dimostrato di essere un giocatore importante, ma non lo scopriamo adesso, basti pensare al suo trascorso. Inoltre, oggi è sceso in campo anche Alfano, il nostro ultimo acquisto, volevo fargli assaggiare un po’ il clima campionato e credo che si sia comportato discretamente, anche perché con due giorni di allenamento con la squadra non potevo pretendere di più. Sono convinto che entrambi ci daranno una grande mano per raggiungere il nostro obiettivo».

Più informazioni su